Mar 07 Febbraio 2023 — 02:59

Borsa italiana oggi: Unicredit, Saipem, Generali, Moncler



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva

Borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità, all’indomani di una seduta negativa che ha visto Piazza Affari chiudere a sua volta in rosso (Ftse Mib -1,04% a 21.159 punti). La Borsa italiana è stata appesantita da realizzi sulle banche, ancora uno scivolone per Telecom su nuovi minimi storici.

Fari puntati sul meeting della Fed, che stasera dovrebbe annunciare un nuovo rialzo dei tassi di 75 punti base.

I future Usa trattano questa mattina positivi.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +0,22% a 27.715 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro tenta un recupero a
1,0130; il petrolio avanza con il Brent a 104 dollari e il Wti a 95 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera in calo: Dow Jones -0,71% a 31.761 punti, S&P 500 -1,15% a 3.921 punti, Nasdaq -1,87% a 11.562 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, trimestrali sotto i riflettori con i conti di Unicredit, che ha chiuso il secondo trimestre con un utile netto sottostante esclusa la Russia di 1,482 miliardi (1,818 miliardi inclusa Russia) ben al di sopra delle previsioni del consensus su ricavi totali a 4,461 miliardi trainati dal margine d’interesse (+11%). Il Cet1 si è rafforzato al 15,73% (+173 punti base su trimestre) e la banca ha richiesto alla Bce l’autorizzazione a procedere con la seconda tranche del piano di buyback da 1 miliardo su 2,6 miliardi totali. Migliorata la guidance 2022, con ricavi previsti al di sopra di 16,7 miliardi da circa 16 miliardi e utile netto di circa 4 miliardi, esclusa la Russia, rispetto alla stima precedente di oltre 3,3 miliardi. Nuova mossa nella bancassurance con la cessione a Cnp del 49% di Cnp Vita Assicura per 500 milioni, mentre è salita dal 38,8% al 45,3% del capitale di Cnp UniCredit Vita per un prezzo pari a 70 milioni di euro.

Per Saipem, reduce da un aumento di capitale da 2 miliardi, il primo semestre va in archivio con una perdita netta di 130 milioni da un rosso di 779 milioni dell’analogo periodo del 2021. In crescita del 39% i ricavi oltre i 4,43 miliard, mentre torna positivo il margine operativo lordo a 321 milioni, contro una perdita di 266 milioni nel primo semestre del 2021. Acquisiti oltre 4,22 miliardi di nuovi ordini che portano il totale del portafoglio a 22,98 miliardi (24,59 miliardi con le società non consolidate), nonostante i 180 milioni in meno per la cancellazione del contratto Moscow Refinery in Russia nel secondo trimestre. Confermati i target.

Conti in rosso anche per Fincantieri, che ha riportato una perdita semestrale per 234 milioni (da un utile per 7 mln nello stesso periodo del 2021) che risente di una review del portafoglio non core e da partite non ricorrenti. Ricavi in crescita del 16% a 3.510 milioni. Il debito segna 3.296 mln (2.238 milioni al 31 dicembre 2021). Per quanto riguarda l’andamento operativo, si registra che il carico di lavoro complessivo è per 113 navi, pari a 34,6 miliardi (5,2 volte i ricavi 2021), mentre i volumi di produzione sono ancora “a livelli record”.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Jp Morgan hanno tagliato il rating su Generali da overweight a neutral e il target price da 23,50 a 17 euro.

Oddo Bhd ha promosso Amplifon da neutral a outperform, pur riducendo il prezzo obiettivo da 47 a 36 euro.

Fra i diversi cda che si riuniscono su Borsa italiana oggi per approvare la semestrale spicca inoltre Campari (conference call alle ore 13); fra le utilities Snam (conference ore 15) e Acea (conference alle 17),

In serata i numeri di Moncler, con il lusso che intanto guarda ai risultati del colosso Lvmh: un utile netto di 6,5 miliardi nel primo semestre, in crescita del 23% rispetto allo stesso periodo del 2021 la cui performance era già stata definita “record”. Le vendite del gruppo di Bernard Arnault tra gennaio e giugno sono state di 36,7 miliardi, in crescita del 28% su base annua, trainate dalla divisione di punta della moda e della pelletteria che da sola ha registrato 18 miliardi di euro di fatturato (+31%).

intesa sanpaolo raccomandazioni 06-02-2023 — 03:45

Intesa, raccomandazioni aggiornate dopo i conti 2022

Carrellata di nuovi giudizi e target price in scia a risultati e dividendo giudicati migliori delle attese

continua la lettura