Mer 30 Novembre 2022 — 02:09

Borsa italiana oggi: Eni, Mfe, Tod’s, Juventus



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi negativa

Borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi nuovamente in rosso, alla ripartenza dopo una seduta di vendite venerdì scorso che ha visto Piazza Affari chiudere in forte calo (Ftse Mib -3,36% a 21.066 punti). La Borsa italiana ha così mandato in archivio la settimana con un bilancio di -4,7% mentre da inizio anno il passivo è un -23%.

A pesare, anche a Wall Street, sono i timori che i continui rialzi dei tassi da parte delle banche centrali finiscano per affossare l’economia mandandola in recessione. Intanto il dollaro continua a rafforzarsi a spese delle altre valute.

Piazza Affari, che venerdì era stata la peggiore d’Europa, potrebbe invece limitare i danni dopo i risultati delle elezioni politiche che hanno visto il centrodestra aggiudicarsi una netta maggioranza sia alla Camera sia al Senato, con un’altrettanto netta affermazione di Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni all’interno della Coalizione. Nessuna incertezza politica, quindi, in termini di governabilità.

I future Usa stamattina trattano negativi.

A Tokyo intanto il Nikkei è ha chiuso con un -2,66% a 26.431 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro cede nettamente terreno a 0,9630; il petrolio è debole con il Brent a 85 dollari e il Wti a 78 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso venerdì sera nuovamente in rosso: Dow Jones -1,62% a 29.590 punti, S&P 500 -1,72% a 3.693 punti, Nasdaq -1,80% a 10.867 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, da monitorare la reazione del mercato ai risultati delle elezioni politiche, anche alla luce degli eventuali movimenti dello spread.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Jp Morgan hanno alzato il target price su Eni da 18,50 a 19 euro, confermando il rating overweight.

Mfe-MediaforEurope (Mediaset), in asse con l’imprenditore francese Xavier Niel, si è fatta avanti per rilevare il 48,3% della tv transalpina M6 messo in vendita da Rtl. E’ quanto riportano numerose indiscrezioni di stampa, dopo che già venerdì il titolo era balzato (+8%) in attesa di una possibile offerta, sostanzialmente confermata a mercati chiusi. Il patron di Iliad sarebbe sceso in campo con la sua società di produzione di contenuti Mediawan. La gara è comunque affollata e vede in corsa fra gli altri una cordata tutta francese guidata dal miliardario Rodolphe Saadé, e altri concorrenti.

Il fondo americano Tabor Asset Management, che ha in portafoglio circa lo 0,4% delle azioni Tod’s, va all’attacco dell’opa lanciata dalla famiglia Della Valle a 40 euro per azione offerta che si apre oggi. Il fondo in una lettera aperta resa nota nella giornata di domenica, sollecita un ritocco del prezzo invitando “gli amministratori, i soci e gli altri stakeholder a considerare se l’Opa risponda effettivamente al miglior interesse di tutti gli azionisti di Tod’s. “La famiglia Della Valle sta cercando di ricomprarsi Tod’s allo stesso prezzo dell’IPO del 2000, acquisendo, inoltre, gratuitamente i marchi Vivier, Hogan e Fay” scrive Tabor.

La Juventus come da attese ha chiuso il bilancio 2021/2022 in profondo rosso con una perdita d’esercizio di 254,3 milioni, da -209,9 milioni dell’anno precedente, su ricavi per 443 milioni, in calo da 480,7. Per la stagione in corso, “pur influenzata da un contesto non favorevole”, la società prevede “un risultato in sensibile miglioramento”.

Borsa italiana oggi 29-11-2022 — 04:01

Borsa Milano oggi incerta, bene assicurativi, Erg positiva al debutto sul Ftse Mib

Azionario in cerca di una direzione dopo un avvio di settimana negativo e mentre si attendono soprattutto le prossime mosse delle banche centrali

continua la lettura