Mer 08 Dicembre 2021 — 14:54

Borsa italiana oggi: Mps, Campari, Atlantia



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva

borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi nuovamente positiva, all’indomani di una seduta di acquisti che ha visto Piazza Affari chiudere in buon rialzo (Ftse Mib +0,92% a 26.815 punti). La Borsa italiana ha beneficiato di un acuto di Exor, dopo la riapertura del dossier relativo alla vendita di Partner Re, ma anche di un rally dell’auto (Stellantis, Ferrari, Pirelli) mentre i realizzi hanno preso di mira banche e utilities.

Sul fronte macro, spiccano oggi gli Stati Uniti con fiducia dei consumatori di ottobre e vendita di nuove case.

Prosegue il flusso di trimestrali (sopra le attese stamani quella di Ubs).

I future Usa trattano questa mattina sopra la parità.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +1,77% a 29.106 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro consolida a 1,16; il petrolio è poco mossa con il Brent a 86 dollari e il Wti a 83 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera in rialzo: Dow Jones +0,18% a 35.741 punti, S&P 500 +0,47% a 4.566 punti, Nasdaq +0,90% a 15.226 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, le banche restano osservate speciali all’indomani di una giornata movimentata per il comparto dopo lo stop all’acquisizione di Mps da parte di Unicredit. La banca di Siena in particolare è finita nel mirino dei realizzi (-2,4%) in vista dei nuovi negoziati con l’Europa per ottenere una proroga della privatizzazione dell’istituto. Debole Unicredit, che ha visto svanire le potenziali sinergie dell’operazione, ma ha limitato i danni (-1,7%). Acquisti su Banco Bpm considerato uno dei possibili obiettivi di Unicredit, anche se il titolo ha perso slancio terminando comunque sopra la parità (+0,3%).

Su Mps intanto diverse indiscrezioni di stampa riferiscono oggi che il Tesoro sarebbe intenzionato a procedere con un aumento di capitale sul mercato, con l’obiettivo di evitare la condivisione delle perdite (burden sharing) a carico degli obbligazionisti. Ieri i bond subordinati della banca sono crollati registrando cali tra il 9 e il 17%. La Ue chiederebbe ulteriori sacrifici soprattutto in termini di esuberi. La proroga della privatizzazione potrebbe essere di 12-18 mesi.

Entrano nel vivo le trimestrali con i risultati attesi in mattinata di Campari (conference ore 13).

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Ubs hanno alzato il target price su Atlantia da 18,20 a 18,80 euro, confermando il rating buy.

Da segnalare che A2a ha portato a termine con successo il collocamento di un green bond da 500 milioni di euro con durata 12 anni, ricevendo ordini per 1,6 miliardi. Il titolo è stato collocato a un prezzo di emissione pari a 99,204%, avrà un rendimento annuo pari allo 1,071% e una cedola dell’1%, con uno spread di 70 punti base rispetto al tasso di riferimento mid-swap.

intesa cattolica 08-12-2021 — 10:20

Intesa Sanpaolo, ok al contratto integrativo

Accordo con i sindacati sull’armonizzazione per i dipendenti ex Ubi

continua la lettura