Mar 07 Febbraio 2023 — 03:09

Borsa italiana oggi: Banco Bpm, Telecom, Covivio



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi negativa

Borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sotto la parità, all’indomani di una seduta contrastata che ha visto Piazza Affari chiudere in moderato calo (Ftse Mib -0,71% a 21.196 punti. La Borsa italiana è riuscita a limitare i danni nel giorno delle dimissioni di Mario Draghi e dopo gli attesi verdetti della Bce, che ha alzato i tassi di mezzo punto percentuale e messo in campo uno strumento anti-spread che ha solo in parte convinto gli investitori. Le vendite così hanno preso di mira le banche (Banco Bpm in particolare, la stessa Mps), mentre si sono messi in luce alcuni titoli difensivi come Diasorin, Amplifon, Campari.

Tornano i timori relativi alla crescita economica, alla luce della stretta avviata dalle banche centrali.

Piazza Affari da parte sua proverà a lasciarsi alle spalle l’incertezza politica, dopo che la crisi di governo è sfociata nelle dimissioni di Mario Draghi e il presidente Sergio Mattarella ha sciolto le Camere. Le elezioni anticipate si terranno il 25 settembre.

Occhi puntati sul differenziale Btp/Bund, balzato ieri a quota 230 punti, con il rendimento del decennale italiano sopra il 3,5%.

L’agenda macro prevede inoltre alcuni dati fra cui una carrellata di Pmi europei di luglio.

I future Usa trattano questa mattina sotto la parità.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +0,40% a 27.914 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro s’indebolisce leggermente a 1,0180; il petrolio avanza con il Brent a 104 dollari e il Wti a 97 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera in rialzo: Dow Jones +0,51% a 32.036 punti, S&P 500 +0,99% a 3.998 punti, Nasdaq +1,36% a 12.059 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, le banche restano sorvegliate speciali all’indomani di una seduta difficile in scia all’alargamento dello spread. Anche le big Unicredit e Intesa Sanpaolo hanno ceduto bruscamente terreno (-3%) nonostante i buy confermati da Goldman Sachs, stesso calo per Bper, fanalino di coda Banco Bpm (-4%) e Mps (-5%), quest’ultima su nuovi minimi storici.

Moody’s ha tagliato il rating di Telecom Italia (Tim) dal livello Ba3 a B1, confermando l’outlook negativo. Il downgrade riflette l’aspettativa che la leva finanziaria del gruppo “rimanga elevata e il suo free cash flow rimanga negativo nei prossimi 2-3 anni, a causa delle condizioni di mercato altamente competitive in Italia e delle elevate esigenze di investimento, combinate con le aspettative di rallentamento macroeconomico”.

Qualche indicazione sul fronte delle trimestrali con i risultati di Covivio, che ha archiviato i primi 6 mesi dell’anno con ricavi in crescita del 13% a 463,6 milioni di euro (305,8 mln di pertinenza del gruppo), un Epra earnings rettificato di 222,7 milioni (+7,6%) e un risultato netto che beneficia di ulteriori variazioni di valore e segna un aumento del 70% a 796 milioni.

Nel secondo trimestre 2022 i ricavi consolidati di Toscana Aeroporti si sono attestati a 31,5 milioni (+147%); positivo l’Ebitda consolidato pari a 6,4 milioni rispetto al valore negativo di 2,5 milioni dello stesso periodo del 2021, mentre il risultato netto pari a 1,1 milioni si confronta con la perdita di 5,4 milioni del secondo trimestre 2021.

intesa sanpaolo raccomandazioni 06-02-2023 — 03:45

Intesa, raccomandazioni aggiornate dopo i conti 2022

Carrellata di nuovi giudizi e target price in scia a risultati e dividendo giudicati migliori delle attese

continua la lettura