Mer 28 Settembre 2022 — 00:58

Borsa italiana oggi: Banco Bpm, Ovs, Covivio



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi negativa

Borsa milano oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi in netto calo, all’indomani di una seduta per lo più positiva che ha visto però l’eccezione di Piazza Affari (Ftse Mib -0,24% a 24.805 punti). La Borsa italiana è stata zavorrata da realizzi sulle utilities, in concomitanza con il nuovo rialzo dei tassi obbligazionari; in spolvero invece Saipem dopo i conti, positive auto e banche, acuto di Piaggio dopo il buy di Berenberg.

Il mercato prova a digerire le ultime indicazioni provenienti dalle banche centrali, pronte a inasprire la stretta per contrastare l’inflazione, seppure attente a non provocare una recessione, come ha spiegato ieri sera al Fmi il numero uno della Fed, Jerome Powell. Il presidente della banca centrale americana ha confermato che un rialzo di 50 punti base del costo del denaro “è sul tavolo” del Fomc che si riunisce a maggio, mentre altri ne seguiranno con l’obiettivo di riportare i tassi rapidamente a un livello neutro.

Sul versante dell’Eurozona, la presidente della Bce Christine Lagarde ha detto che un potenziale rialzo dei tassi d’interesse a luglio dipenderà dai dati economici.

L’agenda macro prevede oggi alcuni dati fra cui una carrellata di indici Pmi europei.

I future Usa trattano questa mattina in rosso.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un -1,63% a 27.105 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro consolida a 1,0850; il petrolio arretra leggermente con il Brent a 107 dollari e il Wti a 102 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera in deciso calo: Dow Jones -1,05% a 34.792 punti, S&P 500 -1,48% a 4.393 punti, Nasdaq -2,07% a 13.174 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, possibili nuovi spunti su Banco Bpm dopo che l’istituto ha ammesso di avere ricevuto “diverse manifestazioni di interesse da primari operatori assicurativi” per possibili nuove partnership nel campo della bancassicurazione, e ha dunque aperto un processo per valutarle. Dopo Crédit Agricole e Axa, secondo indiscrezioni riportate oggi dalla stampa, si sarebbero fatte avanti anche Generali e Allianz. Tuttavia, precisa la banca, “come anticipato nel Piano Strategico annunciato lo scorso 5 novembre, l’opzione principale rimane l’internalizzazione del business assicurativo entro la fine del 2023 e in questa logica è stata esercitata l’opzione per l’acquisto dell’81% di Bipiemme Vita dal partner Covéa”.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Barclays hanno ritoccato il prezzo obiettivo su Saipem da 1,20 a 1,30 euro, confermando il rating equal weight, dopo la trimestrale migliore delle previsioni.

Fra le altre notizie su Borsa italiana oggi, Ovs ha chiuso l’esercizio 2021 lo scorso 31 gennaio con vendite in crescita del 33,4% a 1,36 miliardi, sui livelli pre-pandemia così come l’Ebitda rettificato, più che raddoppiato a 147,2 milioni. Il gruppo, che ha raggiunto una quota di mercato del 9,3% contro l’8,4% del 2020, ha ritrovato l’utile a 44,8 milioni dopo un rosso di 4,8 milioni al 31 gennaio 2021 e propone la distribuzione di un dividendo di 0,04 euro per azione.

Nel primo trimestre Covivio conferma la “forte ripresa dell’attività” con il tasso di occupazione degli immobili a uso ufficio salito al 92,4% e nuovi accordi di vendita per 264 milioni da inizio anno, di cui 183 milioni di pertinenza del gruppo, con un margine medio del +2,3% rispetto all’ultimo valore di perizia. I ricavi a fine marzo ammontano a 217 milioni, di cui 148 milioni di pertinenza del gruppo, +7,1% a perimetro costante. Viene segnalato il rimbalzo degli immobili a uso alberghiero (+51%). Quanto alle prospettive, a fronte del nuovo “contesto economico, monetario, finanziario e geopolitico” Covivio “vanta un bilancio solido, con un Ltv del 39%, sceso di 2 punti nel 2021, un debito coperto all’84% nel 2022 dal rialzo dei tassi di interesse e la possibilità di non doversi rifinanziare per i prossimi 2 anni”.

tim cvc 27-09-2022 — 11:02

Tim, un ruolo per l’accoppiata Berlusconi Xavier Niel?

Spunta un’ipotesi che poggia sul nuovo sodalizio italo-francese e sulla netta vittoria del centrodestra alle elezioni. Mfe smentisce “raccordi con Iliad e Tim”

continua la lettura