Mer 08 Dicembre 2021 — 14:14

Borsa italiana oggi: Stellantis, Banco Bpm, Unicredit



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva

Borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi in rialzo, all’indomani di una seduta di forti vendite che ha visto Piazza Affari chiudere a sua volta in profondo rosso (Ftse Mib -2,57% a 25.048 punti). La Borsa italiana come gli altri listini internazionali ha scontato una combinazione di fattori, fra cui l’attesa per il meeting della Fed, che mercoledì prossimo dovrebbe confermare le aspettative di un avvio del tapering entro l’anno; ma anche i timori legati alla crisi del colosso immobiliare cinese Evergrande – anche se diversi analisti escludono un possibile “contagio” finanziario.

“L’imminente ristrutturazione del debito del secondo più grande sviluppatore immobiliare della Cina non deve sorprendere – si legge in una nota di Dws -. Ci potrebbero essere alcuni effetti a catena nei prossimi giorni e settimane. Tuttavia, non ci aspettiamo una crisi finanziaria sistemica” poiché “questo sembra ancora un evento del tutto particolare”. La vicenda “serve come promemoria, però, qualora ve ne fosse bisogno, per rimanere attenti nei confronti degli eventi di rischio che hanno origine in Cina”.

I future Usa questa mattina trattano in rialzo.

A Tokyo il Nikkei ha chiuso con un -2,17% a 29.839 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro è stabile a 1,1730; il petrolio avanza con il Brent a 74 dollari e il Wti a circa 71 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera in forte calo: Dow Jones -1,78% a 33.970 punti, S&P 500 -1,70% a 4.357 punti, Nasdaq -2,19% a 14.713 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, da seguire i titoli più colpiti ieri dall’ondata di realizzi, come Stellantis, le cui azioni (-4,5%) si sono portate ai minimi dallo scorso luglio e andranno a caccia di un rimbalzo.

Restano inoltre sorvegliate speciali le banche, che hanno scontato ieri anche le incertezze sull’operazione Unicredit-Mps. A farne le spese però sono state soprattutto Banco Bpm e Bper, in coda al listino principale.

intesa cattolica 08-12-2021 — 10:20

Intesa Sanpaolo, ok al contratto integrativo

Accordo con i sindacati sull’armonizzazione per i dipendenti ex Ubi

continua la lettura