Mar 07 Febbraio 2023 — 03:55

Borsa italiana oggi: Bper, Mps, Tim



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi negativa

Borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sotto la parità, all’indomani di una seduta negativa che ha visto Piazza Affari chiudere in netto calo (Ftse Mib -1,60% a 21.348 punti). La Borsa italiana è stata pesantemente condizionata dal dibattito parlamentare sulla fiducia al governo Draghi e l’incertezza politica ha riacceso la volatilità.

A mercato chiuso si è concretizzata la scelta di Forza Italia, Lega e Movimento 5 Stelle di non accordare la fiducia a Mario Draghi. Una decisione che spiana la strada a elezioni anticipate.

L’apertura di Piazza Affari è attesa anche oggi in più netto calo rispetto al resto d’Europa.

Intanto la Bce deciderà oggi il primo rialzo dei tassi d’interesse da 11 anni in un tentativo di contrastare la corsa dell’inflazione: lo scenario base prevede un ritocco di 25 punti base, seguito da un aumento da 50 punti base a settembre, anche se i rumors hanno ipotizzato un possibile rialzo da mezzo punto percentuale già oggi. Si attendono inoltre dettagli sul cosiddetto scudo anti-spread, e ovviamente sul futuro percorso dei tassi.

L’agenda macro prevede inoltre alcuni dati fra cui spicca l’indice Philadelphia Fed di luglio.

I future Usa trattano questa mattina poco mossi.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +0,44% a 27.803 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro recupera terreno a 1,0210; il petrolio frena con il Brent a 106 dollari e il Wti a 99 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera in rialzo: Dow Jones +0,15% a 31.874 punti, S&P 500 +0,59% a 3.959 punti, Nasdaq +1 58% a 11.897 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, le banche restano osservate speciali alla luce di eventuali scossoni dello spread e in attesa della Bce. Per quanto riguarda le decisioni della banca centrale, lo scenario ideale per gli istituti di credito è un qualunque rialzo dei tassi, accompagnato però da uno scudo anti-spread efficace e credibile.

Fra le raccomandazioni di Borsa, Goldman Sachs ha limato il target price su Unicredit da 18,50 a 17,75 euro, confermando il buy; stesso giudizio per Intesa Sanpaolo, su cui il broker ha rivisto il prezzo obiettivo da 3,25 a 3,10 euro.

Gli analisti di Barclays in un report sulle banche italiane hanno riavviato la copertura su Bper con rating equal weight e target price di 1,50 euro.

Barclays ha confermato il giudizio overweight per Banco Bpm, su cui ha limato il prezzo obiettivo da 3,80 a 3,50 euro; e su Intesa Sanpaolo, il cui target viene ridotto da 2,70 a 2,30 euro.

Barclays ha quindi rivisto il prezzo obiettivo su Unicredit da 11,60 a 11,50 euro, confermando la raccomandazione equal weight; su Mediobanca da 11,00 a 9,00 euro (equal weight); su Credem da 5 90 a 5,20 euro (equal weight).

Infine Barclays ha dimezzato il target price su Mps da 0,80 a 0,40 euro, confermando il giudizio underweight.

Proprio Mps è fra i titoli maggiormente osservati speciali alla luce degli ultimi sviluppi della crisi di governo, visto che la banca controllata dal Tesoro deve affrontare un aumento di capitale da 2,5 miliardi in autunno.

Stesso discorso per Telecom Italia (Tim), alle prese con il dossier rete unica che vede la regia della Cdp e che secondo gli analisti potrebbe finire anche stavolta in stand-by.

Fra le altre notizie, da segnalare che il cda di Mfe-Mediaforeurope (Mediaset) ha deliberato l’avvio di un programma di acquisto di azioni proprie che partirà il 25 luglio per chiudersi il 30 novembre con un importo massimo di 70 milioni. Nell’ambito del programma, Mfe potrà acquistare fino a 135,375 milioni di azioni ordinarie. Il programma è destinato alla riduzione del capitale sociale, si legge nella nota. Alla data odierna, Mfe è titolare direttamente di 38.627.313 azioni Mfe B, rappresentative del 2,896% del capitale sociale nominale emesso da Mfe.

intesa sanpaolo raccomandazioni 06-02-2023 — 03:45

Intesa, raccomandazioni aggiornate dopo i conti 2022

Carrellata di nuovi giudizi e target price in scia a risultati e dividendo giudicati migliori delle attese

continua la lettura