Lun 08 Agosto 2022 — 03:16

Borsa italiana oggi: Saipem, Telecom, Piaggio



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva

Borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi nuovamente positiva, all’indomani di una seduta di ricoperture che ha visto la Borsa italiana chiudere a sua volta in rialzo (Ftse Mib +1,03% a 24.878 punti).

Ieri sera è stato diffuso il Beige Book della Fed secondo cui l’attività economica negli Usa è cresciuta a un passo moderato nel periodo di riferimento terminato l’11 aprile. Nel precedente rapporto, la crescita era stata stimata a un passo tra il modesto e il moderato. L’outlook è però offuscato dall’inflazione, che resta forte, e dalle incertezze create dalla guerra Russia-Ucraina.

L’agenda macro prevede oggi alcuni dati fra cui una nuova lettura dell’inflazione di marzo nell’Eurozona; in evidenza negli Stati Uniti richieste di sussidio e indice Philadelphia Fed di aprile.

Previsti nel pomeriggio i discorsi del presidente della Fed Jerome Powell, della presidente Bce Christine Lagarde e del numero uno della BoE Andrew Bailey.

I future Usa trattano questa mattina positivi.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +1,23% a 27.553 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro consolida a 1,0850; il petrolio avanza con il Brent a 108 dollari e il Wti a 103 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera contrastata, al termine di una seduta caratterizzata anche dal tonfo di Netflix (-35%): Dow Jones +0,71% a 35.160 punti, S&P 500 -0,06% a 4.459 punti, Nasdaq -1,22% a 13.453 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, da seguire Saipem dopo i risultati del primo trimestre 2022 chiuso con ricavi per 1.942 milioni di euro (+20%) trainati da E&C offshore e dai due segmenti drilling, Ebitda adjusted a 145 milioni (+80,8%). Ebit positivo per 1 milione (da -49 milioni nel pari periodo 2021). L’indebitamento cala a 1.251 milioni da 1.541 milioni al 31 dicembre 2021 “grazie ai primi interventi dei soci di riferimento nel contesto della manovra di rafforzamento patrimoniale e finanziario”. La manovra prosegue “in linea con le tempistiche pianificate”. Il risultato netto è in perdita per 98 milioni (da -120 milioni). Acquisiti nuovi ordini per 2,356 miliardi (1,594 miliardi nel primo trimestre 2021). Il portafoglio ordini ammonta a 22,179 miliardi.

Possibili spunti su Telecom dopo che Tim Brasil, Telefonica e Claro hanno concluso il processo di acquisizione della telefonia mobile della brasiliana Oi per un controvalore complessivo di circa 7 miliardi di reais. Il closing arriva in seguito all’approvazione dell’operazione da parte delle Autorità locali (Cade e Anatel). Intanto il gruppo sarebbe al lavoro con Sace per trovare la copertura a un nuovo finanziamento che, secondo indiscrezioni anticipate da Bloomberg, si avvicina ai 3 miliardi di euro. La nuova linea di credito andrebbe a sostituire quelle in scadenza migliorando così il costo del debito.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Berenberg hanno avviato la copertura su Piaggio con un giudizio buy e target price di 3,40 euro.

Unicredit ha comunicato stamattina che eserciterà in via anticipata il 3 giugno l’opzione di rimborso integrale delle obbligazioni “non-cumulative temporary write-down deeply subordinated fixed rate resettable notes” da 500 milioni di euro emessi il 21 dicembre 2016 (ISIN XS1539597499). Il rimborso anticipato dei titoli avverrà alla pari insieme agli interessi maturati e non corrisposti. Gli interessi cesseranno di maturare alla stessa data di rimborso anticipato.

Fra le altre notizie su Borsa italiana oggi, da segnalare che dopo Iss anche Glass Lewis suggerisce di votare per la lista di Assogestioni, e non per quella del cda uscente, all’assemblea della Banca Popolare di Sondrio del 30 aprile, la prima dopo la trasformazione in Spa, chiamata a rinnovare un terzo (5 consiglieri) dell’attuale consiglio di amministrazione. Il proxy advisor suggerisce agli investitori istituzionali di non votare la lista presentata dal board, nella quale viene ricandidato l’attuale presidente Francesco Venosta, ritenendola non nell’interesse degli azionisti, e di votare invece a favore della lista di Assogestioni poiché – spiega – garantisce più nomi indipendenti.

Su Euronext Growth, Sourcesense ha diffuso dati preliminari consolidati dei primi tre mesi del 2022 che vedono ricavi per 4,4 milioni circa, in crescita del 26% circa rispetto allo stesso periodo di un anno fa; posizione finanziaria netta a 5,4 milioni (cassa) circa, in miglioramento di 1,3 milioni rispetto al 31 dicembre 2021 (cassa per 4,1 milioni).

moratorie covid 06-08-2022 — 11:35

Semestrali banche italiane, trainate dal margine d’interesse

L’analisi condotta per First Cisl dal Comitato scientifico della Fondazione Fiba sui conti di Intesa Sanpaolo, Unicredit, Mps, Banco Bpm e Bper

continua la lettura