Lun 30 Gennaio 2023 — 08:39

Borsa italiana oggi: Saipem, Unicredit, Credem



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva

Borsa milano

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva, all’indomani di una seduta di realizzi che ha visto Piazza Affari chiudere a sua volta in marcato calo (Ftse Mib -1,75% a 25.596 punti). La Borsa italiana è stata frenata da vendite su auto e petroliferi, deboli le banche.

Seduta di consolidamento ieri anche a Wall Street, con i mercati finanziari che hanno ripreso a guardare con preoccupazione al potenziale impatto della stretta delle banche centrali, in vista dei prossimi meeting di Fed (31 gennaio-1 febbraio) e Bce (2 febbraio).

L’agenda macro prevede oggi alcuni discorsi di banchieri centrali fra cui nuovamente la presidente della Bce Lagarde; e per la Fed Williams, Harker e Waller. Fra i dati, spiccano negli Stati Uniti le vendite di case esistenti di dicembre.

I future Usa trattano stamattina positivi.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +0,56% a 26.553 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro consolida a 1,0830; il petrolio è ben intonato con il Brent a 86 dollari e il Wti a 80 dollari al barile.

Wall Street aveva chiuso ieri sera in calo: Dow Jones -0,76% a 33.044 punti, S&P 500 -0,76% a 3.898 punti, Nasdaq -0,96% a 10.852 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, Saipem si è aggiudicata due contratti offshore per un importo complessivo di circa 900 milioni di dollari, il primo da Totalenergies in Brasile e il secondo da Equinir in Norvegia. Intanto la società ha rimediato sanzioni lievi nel processo ad Algeri in relazione a una gara del 2008 sugli studi di competitive feed Rhourde Nouss QH. La società italiana è stata sanzionata per 34mila euro per il reato di “maggiorazione dei prezzi in occasione dell’aggiudicazione di contratti conclusi con una società pubblica”, ma ha presentato ricorso.

Fea le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Jefferies hanno alzato il target price su Unicredit da 19 a 21 euro, confermando il buy.

Inoltre Jefferies ha limato il prezzo obiettivo su Mediobanca da 9,70 a 9,30 euro, confermando il rating hold; e ha alzato il target su Intesa Sanpaolo da 2,25 a 2,40, con giudizio hold.

Deutsche Bank ha promosso Credem da hold a buy e ha alzato il prezzo obiettivo sul titolo da 6,90 a 9,30 euro.

Deutsche Bank ha invece tagliato Finecobank da buy a hold con un target price di 17,60 euro.

Da segnalare che la presidente di Mps, Patrizia Grieco, ha informato il Mef della sua indisponibilità al rinnovo dell’incarico in scadenza con la prossima assemblea di bilancio. Lo ha riferito la manager ieri al cda della banca senese.

Borsa italiana oggi 30-01-2023 — 08:19

Borsa italiana oggi: Stellantis, Eni, Unicredit

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sotto la parità

continua la lettura