Mer 08 Dicembre 2021 — 14:55

Borsa italiana oggi: Unicredit, Mps, Generali, Saipem, Wiit



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità

Borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità, all’indomani di una seduta di realizzi che ha visto Piazza Affari chiudere a sua volta negativa (Ftse Mib -0,83% a 26.268 punti). La Borsa italiana è stata appesantita dallo stacco di alcuni dividendi, oltre che da vendite su Stellantis, Pirelli e Saipem; contrastate le banche con Unicredit e Mps deboli sulle voci di un possibile rinvio dell’aggregazione al 2022, mentre Banco Bpm e Bper hanno chiuso in buon rialzo.

I future Usa trattano questa mattina poco mossi.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +0,65% a 29.215 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro si rafforza a 1,1650; il petrolio avanza con il Brent a 84 dollari e il Wti a 82 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera contrastata: Dow Jones -0,10% a 35.258 punti, S&P 500 +0,34% a 4.486 punti, Nasdaq +0,84% a 15.021 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, tiene banco ancora il dossier Unicredit-Mps dopo che fonti del Tesoro, citate dalle agenzie, hanno precisato che non è stata chiesta alcuna proroga alla Dg Comp europea della scadenza prevista a fine anno per la privatizzazione della banca. Unicredit, secondo il Messaggero che cita fonti dirette del negoziato, avrebbe invece posto un aut aut al Tesoro per arrivare alla firma di un term sheet (accordo quadro) entro il 27 ottobre.

Sempre fra le indiscrezioni di stampa, possibili spunti su Generali, con il socio Del Vecchio che punterebbe a proseguire gli acquisti per consentire al patto “anti-Mediobanca” di raggiungere circa il 18% della compagnia (dall’attuale 13,89%). Lo scrive oggi il Sole 24 Ore.

Saipem ha annunciato stamani un accordo con Honeywell per soluzioni digitali nella produzione di urea. Il gruppo adotterà il software Honeywell Forge “per supportare i clienti con simulazioni virtuali al fine di migliorare i loro obiettivi di produzione”.

Sullo Star, Wiit ha annunciato l’acquisizione in Germania del gruppo Release 42 sulla base di un enterprise value complessivo pari a circa 70,8 milioni di euro. Con l’operazione il gruppo attivo sul mercato del cloud computing per le imprese raggiunge “con un anno di anticipo, due importanti obiettivi strategici”, spiega il management. Il fatturato pro-forma, atteso per il 2021, è di oltre 100 milioni di euro e il giro d’affari, sia in termini di ricavi che di profittabilità, risulta diviso al 50% tra Italia e Germania.

intesa cattolica 08-12-2021 — 10:20

Intesa Sanpaolo, ok al contratto integrativo

Accordo con i sindacati sull’armonizzazione per i dipendenti ex Ubi

continua la lettura