Lun 30 Gennaio 2023 — 09:42

Borsa italiana oggi: Snam, Eni, Webuild



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi negativa

Borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi negativa, all’indomani di una seduta contrastata che ha visto Piazza Affari chiudere nuovamente sopra la parità (Ftse Mib +0,27% a 26.052 punti). La Borsa italiana è stata sostenuta dagli acquisti sui petroliferi (Saipem in particolare, ma anche Tenaris), miste le banche (con un acuto di Bper), fanalino di coda Campari.

Wall Street ha chiuso in rosso, scontando rinnovati timori di recessione dopo indicatori economici nettamente peggiori delle attese, a partire dalle vendite al dettaglio.

Occhi sempre puntati sul calendario macro in vista dei prossimi meeting di Fed (31 gennaio-1 febbraio) e Bce (2 febbraio). L’agenda oggi prevede le minute Bce nonché un discorso in tarda mattinata della presidente Lagarde. Fra i dati, spiccano negli Stati Uniti l’Indice Philadelphia Fed di gennaio, i nuovi cantieri residenziali di dicembre e le richieste settimanali di sussidio. Fra le trimestrali americane, in evidenza Procter & Gamble e Netflix.

I future Usa trattano stamattina sotto la parità.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un -1,44% a 26.405 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro consolida poco sotto 1,08; il petrolio è negativo con il Brent a 84 dollari e il Wti a 78 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera in netto calo: Dow Jones -1,81% a 33.296 punti, S&P 500 -1,56% a 3.928 punti, Nasdaq -1,24% a 10.957 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, da seguire Snam nel giorno della presentazione del piano strategico al 2026 che prevede fra l’altro investimenti per 10 miliardi (+23%). L’attività regolata (Rab) è prevista in crescita oltre il 5% medio annuo, contro il precedente +2,5% e il Mol di circa il 7%, a fronte del precedente +4,5%. Snam prevede un utile netto in rialzo di circa il 3% medio annuo “pur a fronte dell’aumento dei tassi di interesse”, mentre viene estesa al 2026 la crescita minima del 2,5% del dividendo.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Jp Morgan hanno tagliato il rating su Eni da overweight a neutral, con un target price di 18 euro.

Webuild ha completato la negoziazione ed è prossima alla finalizzazione di un accordo con i Deloitte Administrators di Clough Limited in Australia per estendere il perimetro di acquisizione ad ulteriori progetti, salvaguardando la continuità del business della società, la consegna di opere di qualità ai committenti e soprattutto salvaguardando le competenze uniche ed il know how del personale, spiega una nota. Con l’operazione Webuild ribadisce il proprio impegno a consolidare la presenza in Australia, secondo mercato di riferimento per il Gruppo.

Borsa italiana oggi 30-01-2023 — 08:19

Borsa italiana oggi: Stellantis, Eni, Unicredit

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sotto la parità

continua la lettura