Mer 30 Novembre 2022 — 01:48

Borsa italiana oggi: Mps, Nexi, Eni, Stellantis



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva

Borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva, all’indomani di una seduta di vendite che ha visto Piazza Affari chiudere in forte calo (Ftse Mib -3,44% a 20.554 punti) e fanalino di coda del Vecchio Continente. Per la Borsa italiana alle preoccupazioni legate alla potenziale recessione si è sommata l’incertezza politica per la crisi di governo, in una giornata infine culminata con le dimissioni del premier Mario Draghi (respinte dal Quirinale).

Il presidente Sergio Mattarella ha chiesto a Draghi un passaggio in Parlamento che avverrà mercoledì prossimo.

Sul fronte macro, il Pil della Cina del secondo trimestre è uscito stamattina a +0,4% contro attese del consensus per +1% e dopo il +4,8% del primo trimestre.

Fra gli altri dati, in evidenza negli Stati Uniti l’Indice Empire Manufacturing di luglio; le vendite al dettaglio di giugno; la Fiducia Michigan di luglio.

I future Usa trattano questa mattina in verde.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +0,54% a 26.788 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro è stabile poco sopra la parità con il biglietto verde a 1,0010; il petrolio tenta un recupero con il Brent a 99 dollari e il Wti a 96 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera contrastata: Dow Jones -0,46% a 30.630 punti, S&P 500 -0,30% a 3.790 punti, Nasdaq +0,03% a 11.251 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, le banche restano osservate speciali all’indomani di una pioggia di vendite legata in particolare all’allargamento dello spread, in gran parte rientrato tuttavia nella seconda parte della seduta. Ciò non ha impedito a tutti i principali istituti bancari di archiviare la seduta con forti cali, soprattutto Mps (-7%), che è controllata dal Tesoro e deve eseguire in autunno un aumento di capitale da 2,5 miliardi.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Deutsche Bank hanno tagliato il target price su Nexi da 16 a 12,50 euro, confermando il buy; sullo stesso titolo Barclays ha ridotto il prezzo obiettivo da 12,50 a 11 euro, confermando il rating overweight.

Jp Morgan ha rivisto il target price su Eni da 20 a 18,50 euro, confermando il giudizio overweight.

Stellantis ha venduto a giugno in Europa 215.439 vetture, il 16,5% in meno dello stesso mese del 2021, in linea con il -16,8% del mercato. La quota è stabile al 20,2% (era 20,1%). Nei sei mesi le immatricolazioni del gruppo sono state 1.087.879, in calo di poco più del 21% (-13,7% il mercato). La quota è in calo dal 21,3% al 19,4%.

Borsa italiana oggi 29-11-2022 — 04:01

Borsa Milano oggi incerta, bene assicurativi, Erg positiva al debutto sul Ftse Mib

Azionario in cerca di una direzione dopo un avvio di settimana negativo e mentre si attendono soprattutto le prossime mosse delle banche centrali

continua la lettura