Lun 08 Agosto 2022 — 04:16

Borsa italiana oggi: Tim, Saipem, Bper, Banco Bpm



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa

Borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa, all’indomani di una seduta negativa che ha visto Piazza Affari chiudere a sua volta in forte calo (Ftse Mib -2,04% a 26.415 punti). La Borsa italiana ha pagato i timori relativi alla situazione geopolitica e alle prossime mosse delle banche centrali, con realizzi diffusi che hanno risparmiato pochi titoli fra cui Inwit e Snam, quest’ultima in scia all’aumento del gas e a una promozione degli analisti di Citi.

Il focus resta sulle tensioni in Ucraina, mentre l’agenda macro prevede oggi alcuni dati fra cui l’indice Ppi dei prezzi alla produzione americani di gennaio (consensus +9,1% dopo 9,7% a dicembre).

Intanto la presidente della Bce Christine Lagarde ha confermato ieri all’Europarlamento che i rischi di inflazione restano orientati al rialzo. Lo spread si è ampliato nuovamente mentre il rendimento del Btp a 10 anni sfiora il 2%.

I future Usa trattano questa mattina poco mossi.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un -0,79% a 26.865 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro consolida a 1,1320; il petrolio è stabile con il Brent a 96 dollari e il Wti a 94 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera negativa: Dow Jones -0,49% a 34.566 punti, S&P 500 -0,38% a 4.401 punti, Nasdaq -0,001% a 13.790 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, fumata grigia dal cda Telecom (Tim) sull’atteso accordo commerciale con Open Fiber, considerato il primo passo dell’eventuale rete unica. Si tratta ancora infatti sul corrispettivo che Of dovrebbe versare a Tim per l’utilizzo dell’infrastruttura. Intanto l’ad Labriola ha ulteriormente illustrato il nuovo piano industriale che sarà presentato al mercato il prossimo 2 marzo e che dovrebbe puntare fra l’altro su grandi clienti e Brasile. Nominato il nuovo direttore finanziario (Cfo) Adrian Calaza.

Da segnalare che
Saipem è stata condannata in Algeria in un processo per le modalità di assegnazione nel 2008 del progetto GNL3 Arzew. Il Tribunale di Algeri ha stabilito a carico di Saipem, Saipem Contracting Algérie e Snamprogetti Algeria Branch un’ammenda e risarcimenti danni per importi complessivamente equivalenti a circa 192 milioni di euro. L’esito della sentenza determinerà la rilevazione nel bilancio al 31 dicembre 2021 di un onere di pari importo, il cui versamento resta, peraltro, sospeso a seguito dell’impugnazione in appello.

Allo stesso tempo Saipem ha reso noto che è impegnata nella revisione del Piano Strategico 2022-2025 presentato il 28 ottobre 2021, che sarà sottoposto all’approvazione del cda il 15 marzo, in occasione della riunione consiliare che esaminerà per l’approvazione anche il bilancio consolidato e civilistico 2021 e la manovra finanziaria.

Fra le banche, Bper e il Fondo interbancario hanno dato luce verde al passaggio dell’80% di Carige (ieri +2,3%) a Modena, operazione con cui la banca guidata da Piero Montani si consolida come quarto istituto di credito italiano.

Oggi si riunisce il cda di Unicredit per l’approvazione del progetto di bilancio, proprio mentre Banco Bpm resta in attesa dell’opa al punto che ieri in Borsa ha contenuto i danni a un -0,6% (mentre Unicredit ha perso il 4%).

Intanto Morgan Stanley ha promosso le azioni Banco Bpm da equal-weight a overweight con un prezzo obiettivo di 4,20 euro.

Inoltre Morgan Stanley ha tagliato Mediobanca da overweight a equal-weight con target 12,10 euro.

Fra le altre raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Deutsche Bank hanno ritoccato il target price su Terna da 7,50 a 7,70 euro, confermando il buy.

Fra le altre notizie su Borsa italiana oggi, da segnalare che Wiit ha acquisito la rivale ErpTech da Bt Italia per 4 milioni di euro e un potenziale incremento del corrispettivo di massimi 2 milioni di euro, condizionati al raggiungimento di determinati obiettivi commerciali. Il gruppo si rafforza così nel cloud in Italia.

Su Euronext Growth, Italia Independent ha annunciato l’ingresso di Matteo Pontello come nuovo responsabile creativo dell’azienda. Pontello per oltre vent’anni ha lavorato per Marcolin, Safilo, Thelios, Kering e NGG occupandosi del design degli occhiali di brand quali Celine e Bottega Veneta, Off – White e Palm Angels; lavorerà insieme a Lapo Elkann – che ricopre il ruolo di Direttore Creativo – e avrà il compito di coordinare l’intero sviluppo delle collezioni dei due marchi di proprietà– Italia Independent e Laps Collection – e dei due Brand in licenza – Hublot Eyewear e CR7 Eyewear.

moratorie covid 06-08-2022 — 11:35

Semestrali banche italiane, trainate dal margine d’interesse

L’analisi condotta per First Cisl dal Comitato scientifico della Fondazione Fiba sui conti di Intesa Sanpaolo, Unicredit, Mps, Banco Bpm e Bper

continua la lettura