Mer 27 Ottobre 2021 — 18:26

Borsa italiana oggi: Moncler, Ferragamo, Stellantis



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa

Borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa, all’indomani di una seduta contrastata che ha visto Piazza Affari chiudere in cauto rialzo (Ftse Mib +0,23% a 25.990 punti). La Borsa italiana è stata trainata da ricoperture su una pattuglia di titoli fra cui Prysmian e Diasorin, misti i petroliferi dopo il rally delle ultime settimane.

Sul fronte macro occhi puntati sull’inflazione Usa di giugno: il Cpi è visto dal consensus a +5,3% su anno, +4% il dato core.

Entrano nel vivo le trimestrali americane con i conti di Jp Morgan, Blackrock, Delta Air Lines, fra le altre.

I future Usa trattano questa mattina in frazionale calo.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un -0,32% a 28.140 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro rimbalza a 1,1550; il petrolio tratta poco mosso con il Brent a 83 dollari e il Wti a 80 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera negativa: Dow Jones -0,34%% a 34.378 punti, S&P 500 -0,24% a 4.350 punti, Nasdaq -0,14% a 14.465 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, da seguire i titoli del lusso come Moncler e Salvatore Ferragamo dopo i risultati del colosso mondiale Lvmh che ha chiuso il terzo trimestre 2021 con ricavi per 15,512 miliardi (+11% organico sul pari periodo 2019 “pre-pandemia”), sopra il consensus Bloomberg pari a 14,99 miliardi di euro. In evidenza la divisione Moda e pelletteria con 7,452 miliardi di fatturato contro i 5,945 miliardi del 2019. Nei primi nove mesi dell’anno Lvmh ha totalizzato 44,2 miliardi di vendite, con un incremento dell’11% rispetto allo stesso periodo del 2019. “Stati Uniti e Asia stanno continuando una crescita a due cifre”, spiega il gruppo.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Goldman Sachs hanno alzato il target price su Ferrari da 173 a 176 euro, confermando il rating sell.

Possibili spunti su Stellantis dopo l’apertura del governo a eco-incentivi permanenti. “Il Mise sta valutando se possibile che l’ecobonus diventi una misura strutturale, senza quindi la necessità di un rifinanziamento annuo”, ha detto ieri sera il viceministro allo Sviluppo economico, Gilberto Pichetto, che ha convocato per oggi la prima riunione del gruppo di lavoro “mercato” del tavolo automotive.

mediobanca trimestrale 27-10-2021 — 02:22

Mediobanca: trimestrale batte attese, no comment di Nagel su battaglia Generali

Commissioni record. Anche l’outlook è positivo, confermata la politica dei dividendi

continua la lettura