Mer 27 Ottobre 2021 — 18:02

Borsa italiana oggi: Mediobanca, Generali, Eni, Tod’s



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sotto la parità

borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sotto la parità, alla ripartenza dopo una seduta contrastata venerdì scorso che ha visto Piazza Affari chiudere in marginale rialzo (Ftse Mib +0,23% a 26.051 punti). La Borsa italiana è stata sorretta da petroliferi (Tenaris, Saipem) e banche (Bper). La settimana, nonostante l’andamento altalenante, è andata in archivio con un bilancio decisamente positivo (+1,70%).

I future Usa trattano questa mattina poco mossi, dopo una seduta debole venerdì in scia ai dati sull’occupazione in gran parte peggiori delle attese.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +1,60% a 28.498 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro consolida a 1,1570; il petrolio avanza ancora con il Brent a 83 dollari e il Wti a 80 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso venerdì sera in rosso: Dow Jones -0,03%% a 34.746 punti, S&P 500 -0,19% a 4.391 punti, Nasdaq -0,51% a 14.579 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, possibili spunti su Mediobanca dopo la decisione della Delfin di Leonardo Del Vecchio di ritirare una delle sue due proposte da sottoporre all’assemblea del 28 ottobre. L’imprenditore ha pertanto accolto con un gesto di distensione i rilievi mossi dal cda di Piazzetta Cuccia, che aveva criticato in particolare la richiesta di incrementare il numero di consiglieri di minoranza, con il rischio però di escludere gli investitori istituzionali. Il cda di Mediobanca ha così presentato una proposta alternativa, che assegna almeno un rappresentante ai fondi, e ha incassato in serata il via libera di Del Vecchio. Confermata la prima richiesta di Delfin relativa all’eliminazione del vincolo statutario sulla presenza dei manager in consiglio.

Da segnalare che Fitch ha alzato l’outlook su Generali da stabile a positivo, confermando il giudizio sulla solidità finanziaria (Insurer Financial Strength – IFS) della Compagnia a A- e il giudizio sul merito di credito (Issuer Default Rating – IDR) a BBB+. L’outlook riflette una migliore leva finanziaria di Generali nel corso del 2020 e una progressiva riduzione del rischio di concentrazione sui titoli di stato italiani.

Fra le raccomandazioni di Borsa, Jp Morgan ha alzato il prezzo obiettivo su Eni da 15,50 a 16 euro, confermando il giudizio overweight.

Gli analisti di Goldman Sachs hanno limato il target price su Banca Mediolanum da 9,80 a 9,70 euro, confermando il buy.

Inoltre Goldman Sachs ha rivisto il prezzo obiettivo su Banca Generali da 36 a 35,50 euro, confermando il giudizio neutral.

Jefferies ha alzato leggermente il target price su Tenaris da 9,50 a 10 euro, confermando la raccomandazione hold.

Fra le altre notizie su Borsa italiana oggi, da segnalare il riassetto ai vertici di Tod’s: il cda ha deciso di mantenere la carica di amministratore delegato solamente in capo al presidente, Diego Della Valle, e al vicepresidente, Andrea Della Valle, sostituendo la figura dell’amministratore delegato, Umberto Macchi di Cellere, con un direttore generale. Si tratta di Simona Cattaneo, manager con un passato professionale in L’Oréal, Burberry e Christian Dior. Obiettivo della riorganizzazione è “accorciare la catena decisionale” del gruppo del lusso.

Seco annuncia di aver concluso un accordo vincolante per l’acquisizione del 100% di Garz & Fricke Holding, azienda tedesca che sviluppa e realizza soluzioni hardware e software per l’Industrial Internet of Things. Il valore complessivo dell’operazione ammonta a 180 milioni e include una componente di denaro per 165 milioni, oltre ad azioni di nuova emissione per 15 milioni. Per l’esercizio 2022, si prevede che Garz & Fricke Group contribuisca ai risultato del Gruppo Seco con ricavi per circa 50 milioni ed un ebitda adjusted di circa 12 milioni.

Aquafil ha acquisito una partecipazione rilevante (circa il 32%) del capitale sociale della società norvegese Nofir, spiega una nota, al fine di presidiare l’approvvigionamento e l’efficientamento della filiera di raccolta dei rifiuti di nylon.

Stellantis ha annunciato oggi che giovedì 28 ottobre alle ore 8 pubblicherà i risultati sulle consegne e i ricavi del terzo trimestre 2021.

Restando in tema di conti societari, Tiscali ha archiviato il primo semestre con ricavi stabili a 72,9 milioni di euro, ebitda a 11,9 milioni (+63%) e una perdita che si riduce a 12,5 milioni da -16,4 milioni.

mediobanca trimestrale 27-10-2021 — 02:22

Mediobanca: trimestrale batte attese, no comment di Nagel su battaglia Generali

Commissioni record. Anche l’outlook è positivo, confermata la politica dei dividendi

continua la lettura