Lun 08 Agosto 2022 — 03:48

Borsa italiana oggi: Generali, Unicredit, Ferrari



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi negativa

borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sotto la parità, alla ripartenza dopo una seduta positiva venerdì scorso che ha visto Piazza Affari chiudere in marcato rialzo (Ftse Mib +2,13% a 24.819 punti). La Borsa italiana ha tuttavia archiviato la settimana con un bilancio negativo (-1,37%) mentre il consuntivo da inizio anno a questi livelli è un -9,2%.

A tenere banco non sono solo la guerra in Ucraina e le prossime mosse della Fed e della Bce (riunione giovedì), ma oggi anche le elezioni presidenziali in Francia, che al primo turno hanno visto il presidente Emmanuel Macron superare di misura la sfidante Marine Le Pen. Si riapre ora una dura campagna in vista del ballottaggio del 24 aprile.

I future Usa trattano questa mattina in rosso.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un -0,61% a 26.821 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro consolida a 1,0880; il petrolio arretra con il Brent a 100 dollari e il Wti a 96 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso venerdì sera contrastata: Dow Jones +0,40% a 34.721 punti, S&P 500 -0,27% a 4.488 punti, Nasdaq -1,34% a 13.711 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, da seguire Generali dopo che nel fine settimana i proxy advisor Iss e Glass Lewis hanno raccomandato ai fondi di votare per la lista del cda all’assemblea del prossimo 29 aprile. I consulenti dei fondi in particolare suggeriscono di optare per la continuità, privilegiando i vertici uscenti sponsorizzati da Mediobanca, e non la lista sfidante targata Caltagirone né quella presentata da Assogestioni.

Da segnalare che Unicredit ha modificato la data del Consiglio di amministrazione per l’approvazione dei risultati del primo trimestre “al 4 maggio 2022, invece che al 27 aprile 2022, al fine di concedere tempo aggiuntivo per gestire ulteriormente la propria esposizione cross border verso la Russia”, ha reso noto la banca in una nota. La presentazione dei risultati si svolgerà il 5 maggio invece del 28 aprile. Da segnalare che stamattina Société Générale ha annunciato la dismissione delle sue attività in Russia con un impatto sul Cet1 di 20 punti base, mentre viene confermato il dividendo; l’impatto negativo sui conti è complessivamente di 3,1 miliardi.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Berenberg hanno tagliato il prezzo obiettivo sulla stessa Unicredit da 17 a 12,50 euro, confermando il rating buy.

Rbc ha rivisto il target price su Moncler da 61 a 60 euro confermando la raccomandazione underperform.

Citigroup ha tagliato il target su Nexi da 16 a 10,80 euro, confermando il giudizio neutral.

Possibili spunti su Ferrari dopo la vittoria della Rossa al Gp d’Australia di Formula 1 con il pilota Charles Leclerc che consolida il suo primato in classifica dopo tre gare; la Ferrari guida la classifica costruttori davanti a Mercedes e Red Bull.

Resta sotto i riflettori il tema M&A dopo l’exploit di Banco Bpm in scia all’ingresso di Crédit Agricole nel capitale con una quota di oltre il 9%.

Ma soprattutto, almeno stando ai rumors di stampa, potrebbero arrivare presto sviluppi su una potenziale opa dei Benetton e Blackstone su Atlantia, finalizzata al delisting e ad anticipare le mosse dei fondi alleati di Florentino Perez, Global Infrastructure Partners (Gip) e Brooksfield.

moratorie covid 06-08-2022 — 11:35

Semestrali banche italiane, trainate dal margine d’interesse

L’analisi condotta per First Cisl dal Comitato scientifico della Fondazione Fiba sui conti di Intesa Sanpaolo, Unicredit, Mps, Banco Bpm e Bper

continua la lettura