Mer 28 Settembre 2022 — 01:29

Borsa italiana oggi: Tim, Italgas, Leonardo, Tisg



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sotto la parità

Borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi marginalmente negativa, all’indomani di un gran recupero che ha visto Piazza Affari chiudere a sua volta in forte rialzo (Ftse Mib +6,94% a 23.889 punti). La Borsa italiana è stata trainata da ricoperture su banche (Unicredit, Intesa Sanpaolo in particolare) e auto (Stellantis, Pirelli), mentre non sono mancate prese di beneficio sui petroliferi dopo il rally dei giorni scorsi.

Il focus resta sugli sviluppi della crisi Ucraina-Russia, fra combattimenti che proseguono ma anche speranze di una tregua. Oggi le parti si incontrano in Turchia a livello di ministri degli esteri.

Sul fronte macro, le incognite del conflitto approdano sul tavolo della Bce, che se da una parte dovrebbe mettere in pausa il percorso di riduzione degli stimoli monetari, dall’altra segnalerà probabilmente una decisa correzione al rialzo delle stime sull’inflazione.

Negli Stati Uniti viene diffuso il Cpi di febbraio (consensus +7,9%).

I future Usa trattano questa mattina sotto la parità.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +3,94% a 25.690 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro consolida a 1,1050; il petrolio è poco mosso con il Brent a 113 dollari e il Wti a 109 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera in rally: Dow Jones +2,00% a 33.286 punti, S&P 500 +2,57% a 4.277 punti, Nasdaq +3,59% a 13.255 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, Telecom (Tim) resta osservata speciale dopo che il primo azionista Vivendi (23,75%) ha svalutato la propria quota per 728 milioni e cioè di 0,20 euro per azione a 0,657 euro. La svalutazione è stata decisa “per contabilizzare le incertezze economiche e i cambiamenti strategici che potrebbero influenzare le prospettive di Tim”. La mossa arriva mentre domenica 13 si riunisce il cda per decidere sull’opa del fondo Kkr che offre 0,505 euro, fino a oggi giudicata non congrua da Vivendi. Il ceo del gruppo francese Arnaud de Puyfontaine ha detto di sostenere “pienamente” il piano dell’ad Pietro Labriola e al tempo stesso “guarda a tutte le opzioni strategiche per il futuro”.

Fra le raccomandazioni di Borsa, Jp Morgan ha ritoccato il target price su Eni da 19 a 19,50 euro, confermando il rating overweight. Intanto il gruppo ha sospeso l’acquisto di nuovo petrolio dalla Russia.

Da seguire Italgas dopo i conti del 2021 chiuso con un utile netto adjusted di 367,7 milioni (+6%) su ricavi per 1.370,8 milioni (+2,8%); proposto dividendo di 0,295 euro per azione (+6,5%).

Il cda di Leonardo esaminerà oggi i risultati 2021 che saranno poi commentati in una conference fissato per domani. Il gruppo a gennaio aveva anticipato risultati nella parte alta della guidance, raccogliendo il plauso degli analisti. Il titolo recentemente ha beneficiato delle tensioni geopolitiche e da inizio anno ha messo a segno un rialzo del +28%.

Fra gli altri appuntamenti con le trimestrali, previsti oggi i cda di diverse società quotate fra cui D’Amico, Sanlorenzo, Autogrill, Brunello Cucinelli, Tod’s, Falck Renewables.

Fra le altre notizie su Borsa italiana oggi, The Italian Sea Group (Tisg) ha diffuso una nota in cui “conferma che la produzione delle commesse in progress e le attività di refit proseguono senza alcun rallentamento, nonostante le sanzioni introdotte dall’Unione Europea nei confronti della Russia”. In riferimento all’esposizione del Net Backlog nei confronti del mercato russo, il gruppo dichiara che, “alla data odierna, è in essere soltanto un contratto con un cliente russo; in particolare, la Società deve ancora incassare 6 milioni relativi al saldo consegna nave, prevista nei primi mesi del 2023. Si evidenzia comunque che il soggetto contraente non rientra tra quelli colpiti da sanzioni
internazionali”. Infine Tisg chiarisce in relazione ai “commenti apparsi nei media”, che “lo yacht di 140 metri Scheherazade, attualmente in cantiere per attività di manutenzione, non è riconducibile alla proprietà del Presidente russo Vladimir Putin”.

tim cvc 27-09-2022 — 11:02

Tim, un ruolo per l’accoppiata Berlusconi Xavier Niel?

Spunta un’ipotesi che poggia sul nuovo sodalizio italo-francese e sulla netta vittoria del centrodestra alle elezioni. Mfe smentisce “raccordi con Iliad e Tim”

continua la lettura