Mar 28 Giugno 2022 — 23:11

Borsa italiana oggi: Stm, Ferrari, Carige, Juventus



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva

borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva, alla ripartenza dopo una seduta contrastata venerdì scorso che ha visto Piazza Affari chiudere debole (Ftse Mib -0,13% a 27.618 punti). La Borsa italiana ha comunque mandato in archivio la prima settimana dell’anno con un bilancio positivo (+0,99%), nonostante l’allarme della Fed sull’inflazione e dati macro deludenti (in particolare l’occupazione americana di dicembre).

L’agenda macro non prevede oggi dati di rilievo. In calendario domani un’audizione del presidente della Fed Powell e mercoledì il CPI Usa di dicembre.

Negli Stati Uniti questa settimana entra già nel vivo la stagione delle trimestrali con i conti in agenda venerdì di alcune big bancarie: Jp Morgan, Citigroup e Wells Fargo.

I future Usa trattano questa mattina poco mossi.

A Tokyo intanto il Nikkei è rimasto chiuso oggi per festività.

Sul forex, l’euro/dollaro consolida a 1,1330; il petrolio è stabile con il Brent a 81 dollari e il Wti a 79 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso venerdì sera nuovamente in calo: Dow Jones -0,01% a 36.231 punti, S&P 500 -0,41% a 4.677 punti, Nasdaq -0,96% a 14.935 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, fra le raccomandazioni dei broker gli analisti di Citi hanno promosso Stmicroelectronics (Stm) da neutral e alzato il target price da 45 a 53 euro.

Goldman Sachs ha limato il target price su Stellantis da 27 a 26 euro confermando il rating buy.

Inoltre Goldman Sachs ha rivisto il prezzo obiettivo su Ferrari da 186 a 195 euro, confermando la raccomandazione sell.

Proprio oggi Ferrari ha annunciato una riorganizzazione che prevede una nuova squadra di vertice. Più funzioni faranno direttamente riferimento all’amministratore delegato Benedetto Vigna che ad interim seguirà la diversificazione del marchio. A Vigna faranno riferimento in modo diretto anche sviluppo del prodotto e ricerca e sviluppo, trasformazione digitale, tecnologie, purchasing & quality, manufacturing, Internal Audit e Compliance.

Carige resta osservata speciale nel giorno in cui il Fitd si appresta a esaminare le tre offerte pervenute per la banca ligure da parte di Bper, Crédit Agricole e Cerberus. Nel fine settimana si è riunito un cda di straordinario di Bper che avrebbe affinato la propria proposta che prevederebbe ora il pagamento simbolico di 1 euro, una richiesta di capitalizzazione ridimensionata a 600-700 milioni e un prezzo dell’opa residuale più alto rispetto agli 0,80 centesimi messi sul piatto in precedenza. Non si può escludere un rilancio da parte di Crédit Agricole. Il titolo ha chiuso venerdì in rialzo dell’11% a 0,89 euro.

Da seguire i titoli “calcistici” come Juventus, As Roma, Ss Lazio dopo la decisione presa dalla Lega Serie A in seguito al pressing del premier Mario Draghi, che venerdì sera ha invocato la chiusura degli stadi o la sospensione del campionato per l’emergenza virus. La decisione, destinata comunque a impattare i conti delle società, prevede la riduzione del pubblico a 5.000 posti nei prossimi due turni, dalla precedente capienza del 50%. Con la sosta per le Nazionali si arriverebbe al 6 febbraio, quando sarà valutata nuovamente la situazione.

Telecom (Tim) resta sotto i riflettori dopo una lettera che sarebbe stata inviata da cinque consiglieri indipendenti al presidente del gruppo, Salvatore Rossi, chiedendo di convocare una riunione straordinaria del cda per nominare l’amministratore delegato del gruppo. L’attuale impasse sulla governance vede infatti il dg Pietro Labriola ancora in attesa di entrare nel board.

Fra le altre notizie su Borsa italiana oggi, Seco in base a dati preliminari “pre-chiusura” ha registrato nel 2021 ricavi e proventi operativi consolidati per circa 114 milioni (+43%) in linea con la guidance. Nel quarto trimestre “Seco conferma una crescita superiore rispetto al mercato facendo registrare il miglior trimestre della propria storia in termini di volume d’affari”. In particolare i ricavi netti sono stati pari a circa 44 milioni (+108%).

Su Euronext Growth Ediliziacrobatica ha chiuso il 2021 con un incremento dei contratti del 186,7% a 121 milioni di euro, contro i 42,2 milioni dell’anno precedente, grazie anche al buon risultato di dicembre.

tim labriola 28-06-2022 — 10:02

Tim, 20mila dipendenti confluiranno nella rete: rumors

Indiscrezioni in vista del piano che sarà svelato il 7 luglio

continua la lettura