Gio 21 Novembre 2019 — 02:57

Borsa italiana: indici restano deboli, rimbalzo per Mps, Ubi e Banco Bpm



Piazza Affari fallisce anche oggi il rimbalzo, scontando un mix di fattori fra cui l’incerta crisi di governo, ma anche le tensioni internazionali come le rivolte ad Hong Kong, il crollo del peso argentino e la guerra commerciale Usa-Cina

Borsa Italiana oggi news

La Borsa italiana fallisce anche oggi il rimbalzo, scontando un mix di fattori fra cui l’incerta crisi di governo, ma anche le tensioni internazionali come le rivolte ad Hong Kong, il crollo del peso argentino e la guerra commerciale Usa-Cina. A Piazza Affari il Ftse Mib segna alle ore 14,17 -0,49% a 20.164 punti, in una giornata debole anche nel resto d’Europa e con ritmi ridotti tipici del periodo vacanziero. Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni scende a 227 punti dai 229 della chiusura precedente.

Sul forex, l’euro è poco mosso sopra quota 1,12 contro il dollaro; il petrolio è negativo con il Brent a 58 dollari e il Wti a 54 dollari al barile.

Borsa italiana oggi: sul Ftse Mib rimbalzo per Ubi, Banco Bpm

Tornando agli indici di Borsa, in cima al Ftse Mib si registra il timido rimbalzo delle banche dopo la pioggia di vendite dei giorni scorsi: Ubi +1,2%, Banco Bpm +0,5%, Intesa Sanpaolo +0,7%, Unicredit +0,2%, mentre un report di Equita su 9 banche italiane ha confermato la correlazione con lo spread.

Bene impostata Mps che cede altri 340 mln di crediti deteriorati in quattro operazioni: il titolo balza di quasi il 5%.

Recupero anche per alcune utilities guidate da Snam e A2a in rialzo di oltre 1 punto percentuale.

Fra i petroliferi Tenaris -1,2% continua a risentire del caos politico in Argentina, Saipem -0,7%, in controtendenza le azioni Eni +0,2%.

Le tensioni internazionali pesano anche su Moncler -2,8%, Cnh -2,1%, Buzzi Unicem -2,2% risente anche della bocciatura di Morgan Stanley che ha tagliato la raccomandazione da overweight a equalweight con target price di 21 euro.

Telecom (Tim) -2% sconta le incertezze legate alla crisi di governo.

Leonardo -1,5% non approfitta degli ordini da 30 milioni per 5 nuovi elicotteri vip/corporate in Brasile.

intesa sanpaolo nexi 20-11-2019 — 10:39

Intesa Sanpaolo e Nexi trattano maxi alleanza nel settore dei pagamenti

La banca guidata da Carlo Messina sarebbe pronta a conferire la propria divisione acquiring al gruppo specializzato nei pagamenti digitali, di cui diverrebbe un azionista di riferimento al 30-40%

continua la lettura