Mer 18 Settembre 2019 — 12:14

Borsa italiana: il rally si rafforza. Bene Prysmian, Cnh, Mps, Unicredit, Telecom



Nuovi minimi storici per il rendimento del Btp: anche lo spread cede così altro terreno

Borsa italiana oggi news Finanza Report

(Articolo aggiornato dopo la chiusura di Borsa) – Piazza Affari riprende oggi la sua corsa dopo la seduta piatta di ieri. Gli indici rimbalzano mentre l’accordo Pd-M5s per la formazione di una nuova maggioranza ha messo fine in queste ore alla crisi di governo. Il premier uscente Conte si è recato al Quirinale dove ha ricevuto un nuovo incarico dal presidente Mattarella. Sulla Borsa italiana oggi il Ftse Mib segna in chiusura +1,94% 21.398 punti, migliore d’Europa, mentre Wall Street procede a sua volta positiva.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni si riduce a 167 punti da 176 di ieri, con il rendimento del decennale italiano allo 0,98%, su nuovi minimi storici. Record anche sul primario, con il Btp a 10 anni collocato oggi dal Tesoro con un tasso medio dello 0,96%.

Sul forex, l’euro cede terreno in area 1,1050 contro il dollaro; il petrolio è positivo con il Brent a 60 dollari e il Wti a 56 dollari al barile.

Borsa italiana oggi: bene Prysmian, Cnh, Unicredit, Telecom

Tornando agli indici di Borsa, sul Ftse Mib si mette in luce Prysmian +4,6% dopo che Goldman Sachs ha alzato la raccomandazione sul titolo da neutral a buy e il target price da 17,5 a 22,5 euro.

Svetta però Cnh +5,2%, che recupera altro terreno dopo le turbolenze dovute alla guerra commerciale.

Bene Telecom (Tim) +2,5% assieme al comparto europeo dopo i conti semestrali migliori delle attese della conglomerata francese Bouygues.

Tra i finanziari balzo di Poste Italiane +4,7%.

Nuovi acquisti sulle banche con Unicredit +2,9% sopra i 10 euro, beneficiando anche dei rumors sulla possibile cessione in Turchia della controllata Yapi Kredi.

In rialzo inoltre Banco Bpm +3%, Intesa Sanpaolo +2,3%, Ubi e Bper +2%, mentre fuori dall’indice principale corre Mps che mette a segno addirittura un +13%.

Più indietro il comparto auto con Fca +0,9%, Pirelli -2,2% in fondo al listino dopo che gli analisti di Citigroup hanno avviato la copertura del titolo con raccomandazione sell e prezzo obiettivo di 4,10 euro.

Fra le utilities Enel +2%, Italgas +3%, Snam +2,4%.

Petroliferi misti con Eni +1,6%, Saipem +1,4%, Tenaris -0,6%.

Del Vecchio mediobanca generali 18-09-2019 — 10:59

Mediobanca: Del Vecchio si prende quota del 7%, obiettivo Generali?

Piazzetta Cuccia torna sotto i riflettori assieme alla catena che la lega al gruppo assicurativo di Trieste

continua la lettura