Dom 21 Luglio 2019 — 11:58

Borsa italiana di nuovo positiva in chiusura. Svetta Atlantia con Pirelli e Prysmian



Piazza Affari prosegue la scia positiva, calano i tassi nelle aste di Btp e lo spread scende sotto quota 200 punti

borsa italiana ftse mib milano

La Borsa italiana chiude oggi nuovamente in rialzo, all’indomani delle indicazioni da “colomba” del presidente della Fed Powell, che fanno pensare a un possibile imminente taglio dei tassi Usa. A Piazza Affari il Ftse Mib segna in chiusura un +0,56% a 22.169 punti, in controtendenza rispetto al resto d’Europa che consolida per il secondo giorno di fila. Wall Street positiva e su livelli record. Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni scende sotto quota 200 punti attestandosi a circa 193 punti. Il Tesoro intanto ha collocato 3 miliardi di Btp a 3 anni con un tasso dimezzato allo 0,49% dall’1,05% di un mese fa e 2,5 miliardi di Btp a 7 anni con un rendimento sceso all’1,24% rispetto all’1,88% precedente.

Sul forex, l’euro recupera in area 1,1260 contro il dollaro; il petrolio è positivo con il Brent a 67 dollari e il Wti a 60 dollari al barile.

Borsa italiana oggi: sul Ftse Mib bene Atlantia, Pirelli, Tenaris

Tornando agli indici di Borsa, sul Ftse Mib svetta oggi Atlantia +2,6%, nel giorno del cda che dovrebbe aprire a una manifestazione d’interesse per Alitalia.

In luce Pirelli +2,3%, mentre nell’auto chiude debole Fca -0,7%.

Bene anche Prysmian +2%.

Fra i petroliferi in spolvero Tenaris +1,8%, Eni +0,6%, Saipem +0,07%.

Denaro inoltre sulle utilities con Enel +1,3% dopo che gli analisti del Credit Suisse hanno alzato il target price sul titolo da 6,50 a 7 euro.

Telecom incerta ma chiude sopra la parità +0,1% dopo che Moody’s ha tagliato l’outlook sul rating Ba1 di Tim a negativo.

Le banche chiudono miste dopo il rally dei giorni scorsi, con le big Intesa Sanpaolo e Unicredit comunque sopra 1 punto percentuale, bene ancora Mps con un +1,3%.

pirelli tronchetti provera 19-07-2019 — 11:05

Pirelli, Tronchetti Provera alla guida fino al 2023

Verso il rinnovo dei patti con ChemChina, sarebbe inoltre vicina l’attesa integrazione tra Prometeon e la cinese Aeolus nei pneumatici industriali

continua la lettura