Mar 22 Ottobre 2019 — 14:41

Borsa italiana, chiude in rialzo. Bene Amplifon, Poste, Saipem



Piazza Affari positiva in avvio di una settimana che vedrà fra l’altro un nuovo round di negoziati Usa-Cina sulla guerra commerciale, mentre restano sullo sfondo le preoccupazioni per l’andamento dell’economia globale

borsa italiana oggi milano ftse mib oggi

(Articolo aggiornato dopo la chiusura di Borsa) – Piazza Affari chiude positiva, in avvio di una settimana che vedrà fra l’altro un nuovo round di negoziati Usa-Cina sulla guerra commerciale, mentre restano sullo sfondo le preoccupazioni per l’andamento dell’economia globale. Sulla Borsa italiana il Ftse Mib segna in chiusura +0,85% a 21.652 punti, in linea con il resto d’Europa, mentre Wall Street scambia appena sopra la parità.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 143 punti da 142 della chiusura precedente, con il rendimento del titolo italiano allo 0,85%.

Sul forex, l’euro scambia poco sotto quota 1,10 contro il dollaro; il petrolio recupera terreno con il Brent a 59 dollari e il Wti a 53 dollari al barile.

Borsa italiana oggi: in evidenza Amplifon, Poste, Saipem

Tornando agli indici di Borsa, a Milano sul Ftse Mib si mette in luce una pattuglia di titoli guidata da Amplifon +3,7%.

Fra i petroliferi spicca Saipem che rimbalza del +3%, con Eni a +0,8% nel giorno dell’emissione di un nuovo bond a 15 anni; Tenaris +1,2%.

Tra i finanziari in evidenza le azioni Poste Italiane +2,9%.

Fra gli assicurativi Generali +0,7% con gli analisti di Kepler Cheuvreux che confermano la raccomandazione hold sul titolo ma alzano il target da 18,30 a 19 euro per azione.

Banche per lo più in rialzo, fra cui le big Unicredit +0,7%, Intesa Sanpaolo +0,6%, bene Ubi +2,5%, Banco Bpm +1,5%, in controtendenza Mps -1,1%.

Alcuni spunti sulle utilities con Enel a +1,35%.

Borsa italiana trimestrali 22-10-2019 — 02:29

Trimestrali entrano nel vivo su Borsa italiana con Saipem, Moncler, Stm, Eni, Mediobanca

Gli operatori si stanno posizionando anche alla luce di questi eventi e delle previsioni degli analisti sui conti del terzo trimestre 2019

continua la lettura