Lun 08 Agosto 2022 — 03:50

Borsa in assetto di guerra: a Milano tornano i realizzi, Barclays promuove Tenaris



Piazza Affari oggi torna nel mirino delle vendite sulle gravi incertezze relative alla crisi in Ucraina, mentre la risposta del blocco occidentale appare molto più severa delle previsioni. A pesare sono soprattutto le sanzioni finanziarie, mentre c’è scarso ottimismo sui colloqui avviati tra Kiev e Mosca in territorio bielorusso per trovare una via d’uscita al conflitto

Borsa italiana oggi

Piazza Affari oggi torna nel mirino delle vendite sulle gravi incertezze relative alla crisi in Ucraina, mentre la risposta del blocco occidentale alla Russia appare molto più severa delle previsioni. A pesare sono soprattutto le sanzioni finanziarie, mentre c’è scarso ottimismo sui colloqui avviati tra Kiev e Mosca in territorio bielorusso per trovare una via d’uscita al conflitto. Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura -1,39% a 25.415 punti, in linea con il resto d’Europa, peraltro in deciso recupero dai minimi di giornata, mentre Wall Street mette in scena un tentativo di rimbalzo.

“Il weekend ha portato un nuovo set di sanzioni contro la Russia – analizza la nota Flash di Anthilia a cura dell’omonima Sgr -. Dopo la rimozione di alcune banche russe dallo Swift, di cui non si ha ancora l’elenco completo, l’attacco russo in Ucraina ha portato Stati Uniti, Unione Europea, UK e Canada a “congelare” le riserve delle banca centrale russa che non potrà quindi intervenire sul mercato per sostenere direttamente il rublo. La banca centrale russa sta cercando di reagire e ha allentato i vincoli per le banche sulle posizioni in divisa e ha imposto alle società di vendere l’80% delle forex revenues allo Stato. I broker non potranno più vendere securities in mano agli stranieri. Questa mattina inoltre sono stati raddoppiati i tassi dal 9,5% al 20%”.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 159 da 160 punti base della seduta precedente, mentre il rendimento del titolo italiano si attesta a 1,75%.

Sul forex, l’euro si ritira a 1,1240 contro il dollaro; il petrolio riparte con il Brent a 100 dollari e il Wti a 94 dollari al barile.

Borsa Milano oggi in rosso

Sulla Borsa italiana i realizzi prendono di mira le banche dopo le sanzioni finanziarie a Mosca e in attesa della lista delle banche russe escluse dal circuito Swift: soffre Unicredit -9,5% ma anche Intesa Sanpaolo in calo di oltre il 7%, con Bper a circa -3%, Banco Bpm -2,2%.

Sul versante opposto brilla Leonardo, in rialzo a doppia cifra (+15%) dopo le news su un’aumento della spesa per armamenti; stesso discorso per Fincantieri che balza con un +20%.

Fra le raccomandazioni di Borsa, Barclays ha promosso Tenaris (+3,6%) da equal weight a overweight e migliorato il target price sul titolo da 12 a 14 euro.

Inoltre gli analisti della banca britannica hanno alzato il prezzo obiettivo su Inwit (+2,4%) da 11,50 a 12 euro, confermando il giudizio equal-weight.

Ubs ha limato il target su Moncler (-0,95%) da 75 a 70 euro, confermando il rating buy.

moratorie covid 06-08-2022 — 11:35

Semestrali banche italiane, trainate dal margine d’interesse

L’analisi condotta per First Cisl dal Comitato scientifico della Fondazione Fiba sui conti di Intesa Sanpaolo, Unicredit, Mps, Banco Bpm e Bper

continua la lettura