Mer 04 Agosto 2021 — 10:09

Borsa, a Milano scattano le vendite: resiste Diasorin, giù banche



A pesare sono le incertezze sullo scenario macro, acuite dall’emergenza legata alla cosiddetta variante Delta del Covid e i timori per l’impatto di nuove restrizioni

Borsa italiana oggi

La Borsa di Milano termina oggi in forte calo , in linea con gli altri listini internazionali a fronte di un rapido deterioramento del sentiment. A pesare sono le incertezze sullo scenario macro, acuite dall’emergenza legata alla cosiddetta variante Delta del Covid e dunque i timori per l’impatto di nuove restrizioni. Crollo per i titoli del turismo, mentre a Piazza Affari pesano banche e auto. Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura -3,34% a 23.965 punti, peggiore d’Europa, mentre Wall Street procede in più moderato ribasso, ma comunque decisamente negativa.

“Dopo il forte rally dei mercati azionari dall’inizio dell’anno, l’outlook indica qualche incertezza nel breve termine”, spiega in una nota Andrea Scauri, gestore del fondo azionario Lemanik European Special Situations. “Le ragioni sono le seguenti: le decisioni di ritardare l’allentamento delle restrizioni a causa della diffusione della variante Delta; i timori di una fine affrettata delle politiche monetarie/fiscali favorevoli e di dichiarazioni meno accomodanti da parte delle banche; i timori di un rallentamento della crescita globale nel breve termine a causa dei vincoli sul lato dell’offerta e dell’aumento dei prezzi. A nostro avviso, si tratta comunque di fattori temporanei”.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 110 da 106 punti base della chiusura precedente, mentre il rendimento del titolo italiano si attesta a 0,71%.

Sul forex, l’euro oscilla intorno a quota 1,18 contro il dollaro; il petrolio crolla di circa il 6% con il Brent a 69 dollari e il Wti a 67 dollari al barile, dopo l’intesa all’Opec+ per incrementare la produzione.

Borsa Milano oggi: giù Tim e banche

Sulla Borsa italiana, fra gli spunti di giornata le azioni Enel staccano il dividendo e cedono circa il 5%.

In forte calo Telecom (Tim) (-4,3%) dopo la revisione della guidance e i commenti dei broker.

Sotto tiro le banche con le big Unicredit a -3 6% e Intesa Sanpaolo in flessione di oltre il 4%, maglia nera è Bper -5%.

Resiste solo il comparto healthcare e in particolare Diasorin (+1,8%) che torna alla ribalta con i suoi test anti-Covid; in verde anche Amplifon +0,5%.

Nell’auto Stellantis cede un -3,6%, meglio le azioni Ferrari -1,3%.

I petroliferi pagano l’accordo Opec per incrementare la produzione dal primo agosto, con Eni a -3,8%, anche se gli analisti di Morgan Stanley hanno alzato il prezzo obiettivo sul titolo da 12,30 a 13,30 euro confermando la raccomandazione overweight.

Pesante Saipem -4,7%.

Fra le altre raccomandazioni di Borsa, Commerzbank ha alzato il target price su Generali (-3%) da 16 a 19 euro, confermando il rating hold; sul medesimo titolo Ubs alza da 15,80 a 16,10 euro confermando il neutral.

borsa italiana oggi 04-08-2021 — 08:13

Borsa italiana oggi: Poste, Nexi, Intesa Sanpaolo, Bper

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva

continua la lettura