Dom 05 Luglio 2020 — 02:28

Borsa, a Milano nuovi realizzi. Bene Telecom, giù Azimut, Tenaris e Unicredit



Finale di settimana all’insegna dei realizzi un po’ su tutti gli indici internazionali, che ripiegano dai recenti massimi e restano comunque frenati dai timori legati all’impatto del coronavirus. Piazza Affari a sua volta cede terreno per il secondo giorno di fila

borsa italiana oggi

(Articolo aggiornato dopo la chiusura di Borsa) – Finale di settimana all’insegna dei realizzi un po’ su tutti gli indici internazionali, che ripiegano dai recenti massimi e restano comunque frenati dai timori legati all’impatto del coronavirus. Piazza Affari a sua volta cede terreno per il secondo giorno di fila. Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura -1,22% a 24.773 punti, peggiore d’Europa, mentre Wall Street procede negativa.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 134 da 135 punti della seduta precedente, con il rendimento del titolo italiano allo 0,91%.

Sul forex, l’euro rimbalza sopra quota 1,08 contro il dollaro; il petrolio consolida con il Brent a 58 dollari e il Wti a 53 dollari al barile.

Borsa Milano oggi: sul Ftse Mib in evidenza Tim, giù Tenaris e Unicredit

Tornando alla Borsa italiana, sul Ftse Mib si mette in luce Telecom +3,8% con il fondo Kkr che avrebbe presentato una manifestazione di interesse per acquisire una quota di minoranza della rete secondaria di Tim, un primissimo passo verso il più complesso accordo per la rete unica che punta a un’offerta sulla quota di Enel in Open Fiber. Un’informativa dovrebbe arrivare sul tavolo del cda il 27 febbraio.

Rimbalzo per le azioni Nexi +1,45% che riprendono a salire dopo lo stop di ieri.

In fondo al listino principale nuove vendite su Azimut -5,8%.

Giù Tenaris -4,4% all’indomani dei conti, mentre gli analisti di Jefferies riducono il target price da 13 a 12 euro confermando la raccomandazione buy.

Sempre fra i petroliferi, Saipem in calo del 2%, Eni -1%.

Pesante Unicredit -3,9% sui rumors che indicano il ceo Mustier fra i principali candidati alla guida di Hsbc. Ubi segna un -0,3% finale, Intesa Sanpaolo -1,1%.

In controtendenza nel comparto Mps +0,6% mentre circolano diversi nomi per la successione all’ad Morelli, che non si è ricandidato in vista del rinnovo dei vertici.

Focus sul lusso dopo un report di Goldman Sachs che mette sotto esame Moncler -2,8%, Ferragamo -2,4%, Cucinelli -2 3%, Tod’s -1 4%.

Fra le utilities positiva la sola Enel +0,1%.

intesa ubi ops 03-07-2020 — 10:14

Ubi dice no a Intesa, torna ipotesi rilancio

Sull’entità dell’eventuale ritocco, già il 20 febbraio scorso era circolata l’ipotesi di una offerta rivista da 1,7 a 2 azioni Intesa Sanpaolo per ogni azione Ubi. Intanto l’aggiornamento al piano “stand alone” incrementa i dividendi di 330 milioni

continua la lettura