Mer 29 Giugno 2022 — 00:21

Borsa: a Milano dopo la Fed una nuova giornata di vendite, in controtendenza Saipem



Piazza Affari torna nel mirino di violenti realizzi all’indomani del maxi rialzo dei tassi d’interesse da parte della banca centrale americana

Borsa milano

Piazza Affari torna nel mirino di violenti realizzi all’indomani dei verdetti della Fed, che ha alzato i tassi di ben 75 punti base, nella parte alta delle attese, preannunciando un altro aumento del costo del denaro di almeno mezzo punto percentuale a luglio. Anche Wall Street, ieri tonica dopo gli annunci, ci ripensa. Inoltre è durato poco il sollievo per lo scudo anti-spread che la Bce si appresenterebbe a mettere in campo, affidandosi per il momento a una “flessibilità nel reinvestimento dei rimborsi in scadenza nel portafoglio Pepp”. Va detto però che il mercato obbligazionario regge, almeno per i Btp, mentre i titoli tedeschi sono oggetto di realizzi. Tornando alle banche centrali, la Banca Nazionale Svizzera ha alzato i tassi d’interesse di 50 punti base questa mattina, mentre la Bank of England li ha aumentati di un quarto di punto. Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura -3,32% a 21.726 punti, in linea con il resto d’Europa e l’andamento di Wall Street.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 202 da 216 punti base della seduta precedente, mentre il rendimento del titolo italiano cala a 3,73%.

Sul forex, l’euro è volatile e riguadagna quota 1,05 contro il dollaro; il petrolio consolida con il Brent a 118 dollari al barile e il Wti a 115 dollari.

Borsa Milano torna sotto pressione, in controtendenza Saipem

Sulla Borsa italiana le vendite si accaniscono sui finanziari, con Poste e Mediobanca in calo di quasi il 5%.

Anche le banche tornano in rosso con Bper a -4%; Banco Bpm -2,6%, nonché le big Unicredit, Intesa Sanpaolo entrambe in calo di circa il 3%.

Ferrari in calo di circa 1 punto percentuale dopo le indicazioni provenienti dal Capital Markets Day.

In cima al Ftse Mib svetta Saipem (+2,5%) da alcuni giorni volatile in vista della ricapitalizzazione da 2 miliardi, ma su cui oggi gli analisti di Equita hanno rivisto il prezzo obiettivo post-raggruppamento a 45 euro.

Fra le altre raccomandazioni di Borsa, Ubs ha limato il target price su Snam (-1,5%) da 5,30 a 5,05 euro, confermando il rating neutral.

tim labriola 28-06-2022 — 10:02

Tim, 20mila dipendenti confluiranno nella rete: rumors

Indiscrezioni in vista del piano che sarà svelato il 7 luglio

continua la lettura