Ven 23 Aprile 2021 — 07:44

Borsa: a Milano bene Unicredit, settimana positiva



Positivo anche il consuntivo del mese di agosto, che attualmente fa registrare un +4%. L’euro si rafforza sul dollaro che perde quota per effetto dei nuovi target della Fed sull’inflazione

Borsa milano

(Articolo aggiornato dopo la chiusura di Borsa) – La Borsa italiana termina poco mossa una seduta volatile, con diversi cambi di direzione, mentre il bilancio della settimana è comunque positivo. Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura -0,03% a 19.841 punti, con il resto d’Europa a sua volta sotto la parità, mentre Wall Street procede positiva. A questi livelli il bilancio della settimana per l’indice principale di Piazza Affari è un +0,7%. Lunedì si conoscerà il consuntivo del mese di agosto, che attualmente fa registrare un +4%.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna oggi 145 punti da 143 punti della seduta precedente, con il rendimento del titolo italiano a 1,04%.

Sul forex, l’euro si rafforza a 1,19 contro il dollaro, che cede terreno sulla scia dei nuovi target d’inflazione più aggressivi della Fed; il petrolio è debole con il Brent a 45 dollari e il Wti a 43 dollari al barile.

Borsa Milano oggi: bene Unicredit, Prysmian

Sulla Borsa di Milano, Unicredit mette a segno un recupero del +3,45% e guida il rimbalzo delle banche con Bper a +2,1%, Intesa Sanpaolo +1,2%, fra le altre.

In luce Mps +2,7% dopo il via libera Bce alla maxi scissione di Npl con alcune condizioni.

Telecom (Tim) -0,2% consolida in vista del memorandum con Cdp sulla rete unica.

Si attende inoltre l’offerta vincolante del fondo australiano Macquarie per il 50% di Open Fiber che fa capo a Enel (+0,3%), offerta che valuterebbe il gruppo 7,7 miliardi.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Jp Morgan hanno alzato il rating sulle azioni Prysmian (+2,1%) da neutral a overweight, con un target price di 27,50 euro.

Fra i petroliferi le azioni Eni chiudono a -0,3%, Saipem -0,1%, Tenaris +0,6%.

22-04-2021 — 10:06

Credit Suisse chiude trimestre in profondo rosso dopo caso Archegos

La perdita è meno forte delle attese, ma il regolatore apre un’indagine. Via a due bond convertibili. Il titolo perde terreno sulla Borsa di Zurigo

continua la lettura