Lun 30 Gennaio 2023 — 09:02

Borsa: a Milano bene petroliferi e Bper, Barclays punta su Enel



Piazza Affari nuovamente positiva sulle crescenti aspettative di un allentamento della stretta da parte delle banche centrali. L’inflazione dell’Eurozona rivista al ribasso

Borsa italiana oggi

Borsa italiana oggi nuovamente positiva sulle crescenti aspettative di un allentamento della stretta da parte delle banche centrali. In particolare, secondo indiscrezioni rilanciate da Bloomberg, nel board Bce si farebbe strada l’ipotesi di rallentare il ritmo dei rialzi dei tassi a 25 punti base. Da parte sua il governatore francese Villeroy ha tentato di frenare gli entusiasmi, avvertendo che la “guidance” annunciata a dicembre dalla presidente Christine Lagarde di rialzi di 50 punti base “rimane valida”. Tuttavia i dati sull’inflazione europea di dicembre, usciti a metà mattina, hanno confermato una netta frenata della corsa dei prezzi, mentre la variazione rispetto a novembre è stata addirittura rivista a -0,4% da -0,3%. Negli Stati Uniti indicazioni analoghe sono arrivate dai prezzi alla produzione di dicembre, scesi oltre le aspettative, mentre hanno deluso le vendite al dettaglio. Intanto questa mattina a sorpresa la Bank of Japan ha confermato le proprie politiche ultra accomodanti, nonostante le attese degli analisti di una svolta in senso restrittivo. Sulla Borsa di Milano il Ftse Mib segna in chiusura +0,27% a 26.052 punti, con il resto d’Europa in ordine sparso, mentre a Wall Street, dopo iniziali guadagni, prevalgono le prese di beneficio.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 176 da 180 punti base della seduta precedente, mentre il rendimento del titolo italiano cala a 3,75%.

Sul forex, l’euro si riporta leggermente sopra 1,08 contro il dollaro; il petrolio avanza con il Brent a 86 dollari al barile e il Wti a 81 dollari.

Borsa Milano al traino dei petroliferi

Sulla Borsa italiana, si mettono in luce i petroliferi con Saipem +7% e Tenaris +4,15% che approfittano di una duplice raccomandazione buy da parte degli analisti di Bofa, i quali puntano in particolare sul mercato del settore oil services.

Eni in rialzo di oltre mezzo punto percentuale mentre l’offerta del bond retail va a ruba, al punto che la società ha alzato oggi l’obiettivo di raccolta a 2 miliardi.

Fra le banche, poco mosse, si mette in luce Bper, sopra il 3%, mentre gli analisti di Equita pronosticano un quarto trimestre ancora “molto forte” sul fronte del margine d’interesse per il comparto bancario.

Nel risparmio gestito Azimut in cauto rialzo (+0,1%) dopo dati preliminari 2022 e guidance 2023.

In fondo al listino principale prese di profitto su Campari, Amplifon, la stessa Telecom, tutte in calo di oltre 1 punto percentuale.

Fra le altre raccomandazioni di Borsa, Barclays ha alzato il prezzo obiettivo su Enel (+0,1%) da 7 a 7,50 euro, confermando il rating overweight.

Berenberg ha promosso Zignago Vetro (+3,65%) da hold a buy e migliorato il target price da 14,50 a 17 euro.

Borsa italiana oggi 30-01-2023 — 08:19

Borsa italiana oggi: Stellantis, Eni, Unicredit

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sotto la parità

continua la lettura