Lun 08 Agosto 2022 — 02:42

Bce corre ai ripari, la Borsa festeggia: bene Enel, Fineco e Intesa Sanpaolo



Il Consiglio direttivo riunito d’emergenza per cercare un accordo sullo scudo anti-spread. Stasera i verdetti Fed

bce pepp

La Bce corre ai ripari dopo i difetti di comunicazione che per giorni hanno affossato bond e azioni, in particolare facendo schizzare lo spread fra i Btp italiani e gli omologhi bund tedeschi. Il Consiglio direttivo guidato da Christine Lagarde è stato convocato stamattina per una riunione d’emergenza; e il meeting, svoltosi in videoconferenza, ha accelerato sulla creazione di uno scudo anti-spread. I mercati festeggiano. Il board di Francoforte ha deciso in particolare che “applicherà flessibilità nel reinvestimento dei rimborsi in scadenza nel portafoglio Pepp” e al contempo ha “dato mandato ai pertinenti Comitati dell’Eurosistema, assieme ai servizi della Bce, di accelerare il completamento della progettazione di un nuovo strumento anti-frammentazione all’esame dello stesso Consiglio direttivo”. In serata sono attesi i verdetti della Fed, con il mercato che si aspetta un aumento dei tassi di almeno mezzo punto percentuale (e fino a 75 punti base) mentre le proiezioni trimestrali forniranno indicazioni preziose sul futuro percorso dei rialzi. Sulla Borsa di Milano intanto il Ftse Mib segna in chiusura +2,87% a 22.473 punti, di gran lunga migliore d’Europa, mentre Wall Street procede in discreto rialzo.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 217 da 242 punti base della seduta precedente, mentre il rendimento del titolo italiano si ritira a 3,80%.

Sul forex, l’euro s’indebolisce sotto 1,04 contro il dollaro; il petrolio consolida con il Brent a 120 dollari al barile e il Wti a 117 dollari.

Bce oggi spinge la Borsa, a Milano corrono le banche

Sulla Borsa italiana le news sul meeting d’emergenza Bce premiano le banche con Bper +3,9%, Banco Bpm +3,4%, Unicredit +3,7% (gli analisti di Goldman Sachs confermano oggi la raccomandazione buy con target price a 18,50 euro), Intesa Sanpaolo +4,6%, Mps +1,3%, Popolare Sondrio +4,5%, fra le altre.

In spolvero il risparmio gestito con Fineco +6,7%, Mediolanum +1,5%, Banca Generali +2,7%.

Fra le utilities Italgas +1,2% dopo il piano strategico aggiornato, nel comparto in evidenza Enel +4,2%.

Focus inoltre sull’auto con Stellantis a +2,8%, Ferrari +3,3% alla vigilia del Capital Markets Day.

moratorie covid 06-08-2022 — 11:35

Semestrali banche italiane, trainate dal margine d’interesse

L’analisi condotta per First Cisl dal Comitato scientifico della Fondazione Fiba sui conti di Intesa Sanpaolo, Unicredit, Mps, Banco Bpm e Bper

continua la lettura