Mer 27 Ottobre 2021 — 18:46

Valute e investimenti: come scegliere un broker forex sicuro?



Il foreign exchange market è il mercato finanziario esistente più grande. Il volume delle transazioni è talmente alto che rende questa tipologia di mercato estremamente volatile ed è per questo che attrae moltissimi investitori.

forex broker

Il foreign exchange market è il mercato finanziario esistente più grande ed è il luogo virtuale dove vengono scambiate le principali valute. A differenza degli altri non ha una sede ben definita perché le operazioni vengono effettuate direttamente tra le parti nel cosiddetto mercato over the counter. Il forex è quindi una rete dove le controparti cambiano una valuta ad un prezzo concordato e diventa il mezzo attraverso il quale i trader cercano di trarre profitto. Il volume delle transazioni è talmente alto che rende questa tipologia di mercato estremamente volatile ed è per questo che attrae moltissimi investitori.

Infatti molto diffuso e apprezzato è il trading Forex che si basa sulla negoziazione di coppie valutarie, poiché nello stesso momento si vende una valuta per acquistarne un’altra. Questa però non è l’unica modalità di investimento, infatti è possibile guadagnare anche speculando sui movimenti dei prezzi attraverso degli strumenti derivati. Per capire quali sono i migliori broker trading forex a cui affidarsi, è possibile rivolgersi agli esperti di corsoforextrading.net, portale specializzato dove trovare approfondimenti relativi ai principali intermediari per il mercato valutario.

Suggerimenti per scegliere il broker forex

Per poter investire in tutta tranquillità la scelta del broker diventa fondamentale. Il primo consiglio è quello di scegliere intermediari digitali che siano certificati e autorizzati dalle autorità competenti. Per poter sapere se un broker sia a norma, basta controllare se il suo nome sia presente all’interno dei registri della Consob, in caso contrario è meglio orientarsi verso altri mediatori.

Questi, infatti, non consentono solamente di effettuare materialmente la negoziazione di asset finanziari, ma sono responsabili anche della custodia del proprio capitale, per questo è fondamentale utilizzare piattaforme riconosciute legalmente. In più il broker deve ottenere una licenza in base al paese in cui opera ed i principali enti nell’Unione Europea che sono responsabili di questa regolamentazione sono: l’FCA in Inghilterra, la Cysec a Cipro e la Cnmv in Spagna. Una volta verificata sia l’autorizzazione che la licenza è possibile investire in tutta sicurezza.

Ci sono dei criteri che un buon intermediario deve possedere per poter garantire un trading valutario professionale. Il primo riguarda il numero delle valute disponibili: devono essere numerose per poter avere una vasta scelta, in modo da applicare al meglio tutte le strategie disponibili.

Il secondo fattore riguarda la parte inerente ai costi di gestione delle operazioni e dell’account. Infatti il broker deve avere spread molto bassi e non deve imporre delle commissioni fisse per operazioni, in caso contrario l’investimento non sarebbe conveniente.

Essendo un mercato molto volubile, l’intermediario deve permettere la speculazione sui movimenti dei prezzi, attraverso l’utilizzo dei cosiddetti contratti per differenza.

Infine l’assistenza clienti deve essere di qualità e deve avere una piattaforma tradotta nella lingua del trader. Ciò consente di verificare che il broker abbia richiesto l’autorizzazione all’ente garante del paese di riferimento.

Quali sono i broker forex consigliati

Seguendo i criteri precedentemente descritti è possibile elencare quali siano i migliori intermediari digitali per il mercato Forex, in base anche alle necessità dell’utente. Se per esempio l’investitore ha la necessità di operare in maniera automatica, la scelta deve pendere su eToro, un broker che vanta 14 milioni di clienti nel mondo. Ciò che lo rende unico è la funzione del copy trading che consente al trader di effettuare delle operazioni in automatico, copiando direttamente le strategie degli investitori più bravi.

Se invece si hanno a disposizione pochi capitali, i broker di riferimento, in tal senso, sono Capital.com e XTB che oltre ad offrire l’accesso a più di 100 coppie valutarie, permettono di aprire un conto depositando cifre ridotte.

Infine se il trader è un principiante la scelta deve orientarsi verso OBRinvest che mette a disposizione un e-book gratuito. È un guida chiara e molto pratica che permette di acquisire tutte le competenze necessarie per poter investire nel Forex al meglio.

mediobanca trimestrale 27-10-2021 — 02:22

Mediobanca: trimestrale batte attese, no comment di Nagel su battaglia Generali

Commissioni record. Anche l’outlook è positivo, confermata la politica dei dividendi

continua la lettura