Mar 07 Febbraio 2023 — 02:53

TeleTrade: Le proteste cinesi contro il COVID e le deludenti vendite del Black Friday hanno afflitto i mercati



Durante l’evento di shopping storicamente più affollato dell’anno, la maggior parte dei clienti al di fuori di New York, Chicago e Los Angeles ha effettuato acquisti strategici piuttosto a lungo termine, non impulsivi o dispendiosi

cina covid

I mercati asiatici hanno aperto la settimana in ribasso, anche se la perdita iniziale è stata rapidamente attenuata. L’indice Shanghai Composite della Cina ha perso quasi il 2% per lo shock di una protesta COVID dopo che manifestanti e polizia si sono scontrati per le strade del centro che è il punto cruciale dell’attività economica del paese. Questa ondata di disordini civili ha dimostrato la stanchezza del popolo per la politica di tolleranza zero applicata dalle autorità comuniste. Azioni pubbliche apparentemente casuali si sono svolte anche a Wuhan, Chengdu e persino in alcune parti della capitale Pechino nella tarda serata di domenica, dopo che sono state ordinate localmente ulteriori restrizioni alla mobilità, mentre le regole di blocco parziale sono recentemente diventate meno rigide in tutto il paese.

La situazione ha chiaramente rinviato le speranze di una piena riapertura della seconda economia mondiale. I numeri dei casi nazionali hanno ufficialmente raggiunto livelli record, con oltre 40.000 nuove infezioni segnalate sabato. I casi asintomatici non sono inclusi in questo conteggio.

I prezzi del petrolio sono scesi vicino agli 80 dollari al barile del benchmark del greggio Brent per la prima volta da gennaio a causa delle rinnovate preoccupazioni di una carenza più duratura della domanda industriale se le fabbriche cinesi smettessero di funzionare a causa delle misure di contenimento. Questo fatto è negativo per il sentiment economico globale, ma mitiga potenzialmente l’onere dei costi energetici sia per le imprese asiatiche che per quelle occidentali. Forse questo potrebbe essere il motivo principale per cui le azioni cinesi hanno recuperato in modo significativo lunedì, mentre gli indici europei hanno avuto un inizio piuttosto debole questa settimana. Le blue-chip tedesche Xetra DAX e CAC 40 in Francia sono state scambiate a quasi una percentuale intera in ribasso, commenta Responsabile della gestione del portafoglio di TeleTrade, Ilya Frolov.

teletrade ilya frolov

Ilya Frolov

Nel frattempo, i futures sull’indice S&P 500 sono rimasti per lo più stabili, testando l’area sotto i 4.000 punti. Le vendite del Black Friday sembravano peggiori del previsto. Durante l’evento di shopping storicamente più affollato dell’anno, la maggior parte dei clienti al di fuori di New York, Chicago e Los Angeles ha effettuato acquisti strategici piuttosto a lungo termine, non impulsivi o dispendiosi. Stavano solo aspettando gli sconti su televisori, lavatrici o mobili e ogni sorta di cose carine per la casa, che dovevano comunque acquistare ma hanno rimandato l’acquisto fino alla stagione dei prezzi più bassi. Difficilmente in questi casi si può parlare di grandi profitti per i negozi.

Difficilmente alcuni scrosci di pioggia possono essere usati come scusa per la mancanza di gente che si è avventurata fuori per fare shopping e che quindi non ha creato le solite file di pazzi acquirenti fuori dal centro commerciale American Dream nel New Jersey. I clienti hanno trovato molti sconti che non erano affatto pubblicizzati, con alcuni negozi che offrivano sconti del 30% o addirittura del 50% su quasi tutti gli articoli. L’inflazione sta ovviamente limitando l’attività di acquisto e i negozi sono costretti a prendere misure per aumentare i propri ricavi. L’altro lato della medaglia è che molti acquirenti che erano alla ricerca di articoli popolari come gli ultimi telefoni di fascia alta di Apple sono dovuti tornare a casa a mani vuote poiché le aziende tecnologiche devono affrontare una mancanza di approvvigionamento dai loro centri di produzione asiatici.

Anche lo shopping online non ha aiutato le vendite, i visitatori online hanno speso solo poco più del 3% online nel Giorno del Ringraziamento quest’anno, secondo un rapporto di Adobe Analytics per la stagione 2022, che non è niente in confronto all’effetto dell’inflazione a due cifre sui prezzi medi. Il verdetto preliminare è che questo risultato potrebbe essere piuttosto grigio rispetto a quelli che sono stati effettivamente i risultati effettivi delle vendite del Black Friday.

Resta sempre aggiornato sull’andamento dei mercati finanziari con il Calendario Economico di TeleTrade

Disclaimer:
Le analisi e le opinioni qui fornite sono intese esclusivamente a fini informativi e didattici e non rappresentano una raccomandazione o un consiglio d’investimento da parte di TeleTrade.

intesa sanpaolo raccomandazioni 06-02-2023 — 03:45

Intesa, raccomandazioni aggiornate dopo i conti 2022

Carrellata di nuovi giudizi e target price in scia a risultati e dividendo giudicati migliori delle attese

continua la lettura