Mer 28 Settembre 2022 — 03:04

TeleTrade: Le azioni tecnologiche e le obbligazioni possono temporaneamente salvare i nostri investimenti



Secondo la Fed “una posizione più restrittiva potrebbe essere appropriata se le pressioni inflazionistiche elevate dovessero persistere”

Un ristretto elenco di titoli tecnologici come Apple, Amazon, Alphabet, Microsoft e Meta, hanno gettato le basi per un moderato rimbalzo degli indici di Wall Street. I guadagni di prezzo da tre quarti di punto percentuale per Amazon, dell’1,28% per Microsoft e quasi l’1% per altri leader della crescita, con i loro $7,5 trilioni di capitalizzazioni di mercato complessive hanno consentito all’indice S&P 500 di aggiungere lo 0,36% nonostante i verbali della Federal Reserve (Fed) a favore del “passaggio a una posizione politica restrittiva”. I governatori hanno ammesso che anche “una posizione più restrittiva potrebbe essere appropriata se le pressioni inflazionistiche elevate dovessero persistere”. Ed è esattamente ciò che sta accadendo, poiché la spirale inflazionistica continua a prendere slancio su entrambe le sponde dell’Atlantico.

Tuttavia, queste grandi società potrebbero temporaneamente fungere da bacchette magiche per salvare il capitale in mezzo ai costi crescenti per raggiungere i profitti aziendali delle piccole imprese che sono anche più dipendenti dai prestiti. Un’altra alternativa sono le obbligazioni, ma il loro rendimento è sceso dal 3,5% di metà giugno al 2,75% per le obbligazioni di riferimento a 10 anni. La stragrande maggioranza dei trader sta ora scommettendo su un altro aumento dello 0,75% dopo la riunione della Fed del 27 luglio, commenta Responsabile della gestione del portafoglio di TeleTrade, Ilya Frolov.

teletrade ilya frolov

Ilya Frolov

Rendimenti inferiori sono riusciti a raffreddare i cuori di coloro che aspiravano ad espandere il volume del debito degli Stati Uniti nella propria struttura di rifugio sicuro di distribuzione degli investimenti. Quindi, una parte della domanda si è indirizzata rapidamente verso le grandi tecnologie, in modo che i rendimenti obbligazionari siano risaliti al 2,93.

Le previsioni di recessione sono ora supportate non solo da alcuni rami della Fed che prevedono il secondo trimestre consecutivo di declino dell’economia nazionale, ma anche da altri autorevoli esperti, in particolare dal Fondo Monetario Internazionale (FMI). Il suo amministratore delegato Kristalina Georgieva la sera stessa ha osservato che “non può escludere” una possibile recessione globale il prossimo anno, poiché le prospettive sono “significativamente oscurate”. Anche se ha anche affermato che il fondo dovrebbe declassare le sue previsioni per il 2022 per la terza volta quest’anno, mantenendo comunque un valore positivo del 3,6% sulla crescita economica globale”. Ha anche affermato che “i rischi di recessione nel 2023 sono aumentati “, sottolineando che gli esportatori di energia, compresi gli Stati Uniti, sono su una base migliore, mentre gli importatori stanno lottando. Una diffusione dell’inflazione a livello globale, aumenti dei tassi di interesse più sostanziali, un rallentamento della crescita economica della Cina e l’escalation delle sanzioni relative alla guerra della Russia in Ucraina sono state elencate come le cause principali da FMI.

Resta sempre aggiornato sull’andamento dei mercati finanziari con il Calendario Economico di TeleTrade

Disclaimer: le analisi e le opinioni qui fornite sono intese esclusivamente a scopo informativo ed educativo e non rappresentano una raccomandazione o un consiglio di investimento da parte di TeleTrade. L’affidamento indiscriminato a materiale illustrativo o informativo può portare a perdite.

tim cvc 27-09-2022 — 11:02

Tim, un ruolo per l’accoppiata Berlusconi Xavier Niel?

Spunta un’ipotesi che poggia sul nuovo sodalizio italo-francese e sulla netta vittoria del centrodestra alle elezioni. Mfe smentisce “raccordi con Iliad e Tim”

continua la lettura