Ven 27 Maggio 2022 — 15:21

Teletrade: le azioni degli idrocarburi puntano al rialzo mentre i prezzi del petrolio salgono



Mentre il rally tecnologico ha rallentato un po’ a causa dell’atteso inasprimento della Fed, i giganti dell’oli & gas continuano a guadagnare

petrolio prezzo

Sin da inizio anno, sono visti con molto interesse i titoli del settore energetico per risultati a medio termine. E mentre il rally tecnologico ha rallentato un po’ a causa dell’atteso inasprimento della Fed, i giganti dell’economia degli idrocarburi continuano a guadagnare.

Exxon Mobil, che è stata colpita duramente, più dei suoi concorrenti a causa del suo approccio estremamente espansionistico al business, ora sta battendo i livelli di prezzo del gennaio 2020 con i suoi quasi 300 miliardi di dollari di market cap. Le sue azioni possono fornire un segnale chiaramente rialzista, almeno per quanto riguarda l’attuale tendenza di sviluppo che ha permesso loro di salire di oltre il 15% a gennaio.

I prezzi delle azioni Chevron si sono già ripresi poiché la società ha spinto verso la diversificazione e la riduzione dei costi. Inoltre, i prezzi delle azioni sono balzati ai massimi storici del luglio 2019, trascinando altre società del settore.

Diamondback Energy con le sue riserve onshore di petrolio e gas naturale, principalmente nel Permian Basin in West Texas, è una delle aziende in rapida espansione a Wall Street in termini di rialzo dei prezzi. La sua capitalizzazione ha appena superato i 22,5 miliardi di dollari mentre le sue azioni sono salite ai suoi precedenti picchi del 2018. TotalEnergies SE, una major francese degli idrocarburi, così come l’italiana Eni SpA sono chiaramente sulla stessa strada rialzista con i prezzi delle azioni che salgono ai pre-livelli di pandemia, commenta Responsabile della gestione del portafoglio di TeleTrade Ilya Frolov.

teletrade ilya frolov

Ilya Frolov

I prezzi del greggio Brent si stanno avvicinando a 85 dollari al barile, e le grandi istituzioni prevedono che a breve potrebbe arrivare a 110-125 dollari nel 2022.

Mentre la previsione di base della banca è che il Brent rimanga intorno agli 85 dollari e solo nel 2023, potrebbe sfondare le tre cifre a causa di maggiori costi dell’inflazione o se un’inaspettata carenza di offerta costringesse i prezzi a salire abbastanza in alto da distruggere la domanda, secondo Damien Courvalin, capo della ricerca.

Cioè i prezzi del petrolio potrebbero arrivare a 110 dollari al barile se l’offerta non riuscisse a tenere il passo della domanda e quindi il mercato avrà bisogno della distruzione della domanda per mantenere un equilibrio, ha aggiunto.

Goldman rimane rialzista sul petrolio, vedendo il sell-off di dicembre come eccessivo e molto surriscaldato dall’impatto relativo all’ondata omicron. La domanda di benzina, diesel e plastica è attualmente a un livello record, con il consumo che dovrebbe raggiungere nuovi massimi nel 2022 e nel 2023, ha osservato Courvalin. Suggerisce che il consumo di carburante per aerei continuerà a rallentare a causa delle restrizioni di viaggio legate al Covid, ma è probabile che emerga una certa domanda di viaggi con la riapertura dei confini.

La Bank of America ha menzionato possibili obiettivi di prezzo del greggio Brent intorno a $125 al barile diversi mesi fa. JP Morgan è andato anche oltre dicendo che il petrolio potrebbe “testare $125 al barile” nel 2022 e superare i $150 nel 2023 con l’OPEC+ “fermamente al posto di guida”.

Nel frattempo, gli hedge fund e altri grandi gestori patrimoniali stanno aumentando le loro< scommesse su un ulteriore rally dei prezzi dei prodotti petroliferi. Reuters ha riferito che le posizioni lunghe rialziste ora superano quelle corte ribassiste con un rapporto di 5,18:1 (nel 67° percentile per tutte le settimane dal 2013) rispetto al 3,83:1 (47° percentile) del 14 dicembre. I gestori di portafoglio hanno acquistato un totale di 102 milioni di barili nelle ultime tre settimane, dopo aver venduto 327 milioni di barili nelle precedenti 10 settimane. Può essere un chiaro segnale come un potente rimbalzo rialzista con un occhio a obiettivi più alti.

Resta sempre aggiornato sull’andamento dei mercati finanziari con il Calendario Economico di TeleTrade

Disclaimer:
L’analisi e le opinioni fornite nel presente documento sono intese esclusivamente a scopo informativo ed educativo e non rappresentano una raccomandazione o un consiglio di investimento da parte di TeleTrade.

autogrill aumento di capitale 27-05-2022 — 09:37

Fusione Autogrill Dufry, le banche accelerano sull’operazione

Nuovi rumors, l’obiettivo è creare il leader europeo del settore. Il titolo avanza a Piazza Affari

continua la lettura