Mer 08 Dicembre 2021 — 12:53

TeleTrade: I mercati vogliono un pacchetto multimiliardario oltre ad aumentare il tetto del debito



Entro l’inizio di dicembre, l’attenzione del Congresso dovrà tornare nuovamente sul problema per risolverlo

trading tetto debito

Il Senato degli Stati Uniti ha approvato una legge per aumentare temporaneamente il tetto del debito di 28,4 trilioni di dollari dopo settimane di battaglie politiche. Ciò ha consentito al governo federale di aumentare di 480 miliardi di dollari l’indebitamento del Dipartimento del Tesoro, per evitare il rischio di un default storico. Entro l’inizio di dicembre, l’attenzione del Congresso dovrà tornare nuovamente sul problema per risolverlo su una base più solida di riconciliazione.

La situazione questa volta sembrava essere vicina veramente a un punto critico, tantoche il giorno prima i banchieri di Goldman Sachs, avevano persino avvertito ufficialmente i loro clienti delle possibili conseguenze perché la diminuzione di potere del prestito negli Stati Uniti rappresenta un rischio reale per il mercato. Tuttavia, poche ore dopo, questo atto di “alzare il soffitto” è avvenuto con successo quando il leader repubblicano della minoranza al Senato, Mitch McConnell, ha affermato che i repubblicani erano aperti ad un aumento temporaneo. Lo ha fatto dopo aver bloccato due volte tutti i tentativi dei Democratici. Comunque, quell’annuncio è stato seguito da ulteriori negoziati a porte chiuse per assicurarsi un numero sufficiente di altri voti repubblicani. Il Senato ha votato 50-48 per approvare il disegno di legge, e ora passa alla Camera dei Rappresentanti, che potrebbe tenere una votazione martedì, secondo l’ufficio di Steny Hoyer, il democratico n. 2 della Camera.

teletrade ilya frolov

Ilya Frolov

Wall Street ha tirato un sospiro di sollievo. Giovedì l’indice S&P 500 ha guadagnato lo 0,83% e, cosa più importante, ha chiuso a ottobre per la prima volta al di sopra di un livello psicologico di 4.400 punti. Tra l’altro, anche le notizie dalla Casa Bianca sui prossimi colloqui tra il presidente Biden e il leader cinese Xi Jinping su una vasta gamma di questioni sono state un segnale positivo per il mercato che ha aiutato nettamente il rialzo di quasi tutti i certificati di deposito cinesi a Wall Street come Alibaba (+8,26%) o Pinduoduo (+6,30%).

Tuttavia, anche tutti questi fattori messi insieme non hanno dato la piena fiducia al rialzo del mercato, almeno per ora, poiché i futures S&P 500 non sono riusciti a creare un punto d’appoggio vicino ai suoi massimi risultati giovedì, sebbene l’indice abbia raggiunto un punto di riferimento superiore a 4.430 punti, aprendo apparentemente la strada a scommesse più coraggiose su una gamma più ampia di azioni, commenta Responsabile della gestione del portafoglio di TeleTrade Ilya Frolov.

Perché il mercato rimane ancora preoccupato, anche se c’è ancora molto tempo fino alla scadenza del prossimo dicembre per una decisione definitiva sul problema del debito?

Uno dei motivi è che alcuni repubblicani influenti come Lindsey Graham hanno definito il compromesso di ieri “una capitolazione completa” e la prossima volta potrebbero non sostenere la nuova tregua, ma non è questo il pericolo principale. Il leader repubblicano McConnell ha aiutato a salvare il governo dal default tecnico, ma ci si aspetta che insista sul fatto che il prossimo passo verso l’innalzamento del tetto del debito dovrebbe essere raggiunto attraverso il cosiddetto processo di “riconciliazione del bilancio”, che richiederebbe molto tempo senza alcun voto dal suo partito nel consentire il passaggio del disegno di legge finale. Una tale iniziativa potrebbe rafforzare le posizioni dei candidati repubblicani prima delle elezioni congressuali del 2022 poiché fingono di essere conservatori fiscali, ma la maggior parte di loro aveva precedentemente sostenuto lo stesso tipo di misure durante l’amministrazione repubblicana di Donald Trump.

McConnell ha detto ieri sera in un discorso al Senato: “Ora non ci saranno più dubbi. Avranno [i Democratici] tutto il tempo” per far passare il prossimo aumento usando la riconciliazione”. Ciò complicherà notevolmente le questioni procedurali, anche perché lo stesso Partito Democratico è diventato così eterogeneo su questo tema da non essere riuscito a raggiungere alcun accordo interno nelle ultime settimane. La Casa Bianca propone due grosse voci di spesa nell’agenda interna degli Stati Uniti, tra cui un pacchetto da 3,5 trilioni di dollari per una politica sociale più generosa e una legge infrastrutturale bipartisan da $ 1 trilione. Una parte ampia dell’ala democratica supporta totalmente queste proposte, mentre gli altri democratici sono più conservatori e chiedono di ridurre le spese a soli $ 1,5 trilioni e cercano di mettere l’accordo sulla spesa in parallelo con l’accordo finale per il disegno di legge finale sul tetto del debito.

È facile capire tutte le aspirazioni patriottiche dei membri del Congresso, così come i piani della Casa Bianca, poiché l’investimento di questi soldi farebbero bene sia all’economia che alla sfera sociale, alzando non solo il tetto del debito ma anche i redditi del loro elettorato americano. Non vogliono utilizzare quasi tutti i soldi presi in prestito per pagare gli interessi sul vecchio debito accumulato. In precedenza, il segretario al Tesoro Janet Yellen e anche il presidente Joe Biden hanno annunciato apertamente che senza aumentare il tetto, l’America non sarebbe nemmeno in grado di pagare gli interessi sul suo enorme debito, quindi l’ultimo passaggio non è un’esagerazione o una metafora.

Tuttavia, mentre alcuni Democratici sono ancora impegnati a fare promesse populiste, altri si stanno preoccupando dell’economia e della sfera sociale, mentre altri vogliono risparmiare denaro risolvendo la questione del debito in maniera non definitiva per il sistema finanziario americano. Alla fine, sarà abbastanza problematico concordare una posizione comune anche all’interno del campo democratico. In ogni caso, quando i repubblicani hanno chiesto loro di farlo, in modo che i democratici offrissero loro un disegno di legge con uno specifico importo finale di innalzamento del tetto del debito e del pacchetto di spesa, i democratici non hanno preso nessuna decisione, chiedendo più tempo per trovare una soluzione comune.

Ovviamente, nei prossimi due mesi troveranno un accordo, quindi la stessa minaccia di un default rimane per lo più illusoria. Ma il mercato non teme un default, ma la decisione di destinare denaro non a sufficienza per l’economia e la sfera sociale. Per mantenere l’ottimismo in un rally al rialzo, i mercati vogliono un pacchetto da $ 3,5 trilioni che aiuterebbe sia una rapida ripresa economica che il rafforzamento del rally dell’inflazione a Wall Street. Tuttavia, la comunità degli investitori non è sicura che i Democratici saranno tutti d’accordo a destinare una cifra di spesa così consistente, anche se ci sarà una chiara maggioranza formale al Congresso.Resta sempre aggiornato sull’andamento dei mercati finanziari con il Calendario Economico di TeleTrade

 

Disclaimer:
L’analisi e le opinioni fornite nel presente documento sono intese esclusivamente a scopo informativo ed educativo e non rappresentano una raccomandazione o un consiglio di investimento da parte di TeleTrade.

intesa cattolica 08-12-2021 — 10:20

Intesa Sanpaolo, ok al contratto integrativo

Accordo con i sindacati sull’armonizzazione per i dipendenti ex Ubi

continua la lettura