Mer 08 Dicembre 2021 — 14:23

Shoppers personalizzate, le novità del marketing per l’autunno



Una strategia di marketing semplice ed economica per raggiungere quante più persone possibili

shoppers personalizzate

Oggigiorno, viviamo in una realtà sempre più globalizzata e ricca di concorrenza, in cui cercare di farsi conoscere, mettere in risalto il proprio brand o far sapere al pubblico della propria attività è diventata cosa assai difficile.

Molto spesso si studiano varie strategie di marketing proprio per giungere a quante più persone possibili, come ad esempio pubblicità sui social media, social network, campagne pubblicitarie di vario genere (soprattutto nei motori di ricerca) che sicuramente hanno un costo notevole.

Tuttavia, esiste un metodo semplice ed economico quanto efficace per lo scopo ovvero puntare su gadget aziendali come le shoppers personalizzate.

Una borsa personalizzata per riporre al suo interno gli acquisti appena effettuati è la soluzione a tante tue domande.

Che sia una compera sporadica, un regalo da fare per una ricorrenza o come trasporto di qualcosa, le shoppers personalizzate faranno in modo di passare il messaggio da persona a persona circa ciò che si vuole sponsorizzare.

Inoltre, uno dei vantaggi principali di questa scelta è che si tratta di un prodotto facilmente acquistabile online tramite portali come https://www.shopforshop.it/ e consente di avere una personalizzazione sotto ogni aspetto.

Perché comprare una o più Shoppers personalizzate 

Sono stati condotti vari studi scientifici sul cervello umano e sulla capacità di ricordare ciò che vede.

Ebbene, è stato dimostrato che il nostro cervello è in grado di memorizzare le immagini che osserva in una maniera incredibile.

Infatti, a distanza di ben 3 giorni sarà in grado di ricordare il 65% del contenuto che ha visto, compreso di logo, immagini e testi.

Infatti, se ci soffermiamo per un momento su questo aspetto, possiamo notare che le pubblicità hanno da sempre adottato una o più immagini per sponsorizzare un determinato prodotto.

Si scegli di puntare sull’immagine in quanto rappresenta quell’elemento che cattura l’interesse e la curiosità del consumatore.

Inoltre, le shoppers personalizzate consentono non solo di risultare utili al fine concreto, ma anche di poter mettere in evidenza la pubblicità e catturare l’attenzione delle altre persone.

A differenza di qualche tempo fa, il mercato di questo articolo è cambiato notevolmente.

Infatti, non si parla più di una semplice busta o borsa con il logo di ciò che si vuole pubblicizzare, ma di contenitori utili in cui sviluppare dei veri e propri progetti che non includono solo il logo, ma anche testi, immagini e colori tutti elementi che catturano l’attenzione e la curiosità di chi le nota.

A questo punto potrebbe sorgere una domanda.

Ma perché scegliere proprio una shopper personalizzata e non qualche altro gadget?

Anche questa volta la risposta è semplice: grande efficienza ad un costo contenuto.

Le borse vengono realizzate, per la maggior parte delle volte, in carta o TNT e ciò significa che possono essere utilizzate più volte e in più occasioni.

In questo modo la pubblicità non si limiterà ad un solo luogo ma a più, garantendo una maggior sponsorizzazione.

Personalizzare una Shopper

Quando si vuol personalizzare una borsa significa decidere l’aspetto che avrà una volta terminato il progetto.

Infatti, a lavoro ultimato si dovrebbe ottenere un ottimo risultato che rispecchia le proprie esigenze al fine di ottenere una buona sponsorizzazione di ciò che si desidera per la crescita aziendale.

Ogni negozio rispetta gli standard tipici di ciò che vende, ad esempio un negozio di alta moda avrà una shopper di carta, sufficientemente capiente per contenere vestiti e scarpe con manici in raso.

Oppure le erboristerie preferiscono borse un po’ più piccole, in carta riciclata con i manici a piattina.

Tutte queste caratteristiche non possono essere garantite da sacchetti standard che risulterebbero essere inefficienti e talvolta troppo costosi per ciò che offrono.

Materiali delle Shoppers personalizzate

Non molto tempo fa si utilizzavano le borse in plastica, ma dal 1° gennaio 2018 il Parlamento Europeo ha vietato l’utilizzo di questo materiale con lo scopo di limitare l’inquinamento ambientale che si crea con la plastica.

Ecco che subentrano due materiali principali che la sostituiscono: il TNT (tessuto non tessuto) e la carta (utilizzata già in tempi passati).

Il primo materiale, il TNT, è davvero innovativo e fa la differenza; si tratta di un prodotto molto resistente sia contro l’usura che contro il peso eccessivo e sono un ottimo veicolo di comunicazione per clienti e fornitori.

Nel secondo caso invece, vi è una specie di “ritorno di fiamma” verso la carta dal momento che tempo addietro le buste erano solo di carta o cartone.

Le shopper in carta personalizzate sono realizzate con fibre naturali e sono riciclabili> e resistenti.

Per quanto riguarda il colore, non esiste una regola fissa o una preferenza piuttosto che un’altra.

Ogni azienda deciderà quale colore adottare per le proprie shoppers personalizzate.

intesa cattolica 08-12-2021 — 10:20

Intesa Sanpaolo, ok al contratto integrativo

Accordo con i sindacati sull’armonizzazione per i dipendenti ex Ubi

continua la lettura