Mer 02 Dicembre 2020 — 17:14

Piattaforme per il trading: ecco quali sono le migliori del 2020



Il primo passo per operare online prevede di aprire un conto di investimento su una piattaforma autorizzata dalla Consob

trading online

Il contesto finanziario italiano sta mutando rapidamente, in particolare le analisi del settore mostrano un aumento dei piccoli investitori rispetto ai decenni scorsi. Questo è stato determinato da un lato dalla diffusione di informazioni relative agli assets finanziari ed agli strumenti a disposizione degli investitori, dall’altro dalla digitalizzazione degli investimenti.

Senza lo spostamento in rete degli investimenti, i risparmiatori sarebbero rimasti tali e non avrebbero potuto accedere ai mercati finanziari con piccoli capitali. L’evoluzione di questo settore mostra infatti che sono sempre di più gli investitori che si interessano al trading online, pur avendo a disposizione piccole somme da mettere in gioco, che sono comunque sufficienti per iniziare ad operare nei mercati azionari.

Come fare trading online

Il primo passo per fare trading online prevede di aprire un conto di investimento su una piattaforma autorizzata dalla Consob. Per scegliere il broker più adatto, è utile sapere quali sono le migliori piattaforme per il trading online secondo giocareinborsa.com, sito web che aiuta gli investitori a prendere delle scelte consapevoli proponendo loro delle recensioni complete sui broker autorizzati in Italia.

Tra questi uno dei più facili da utilizzare è Plus 500 che offre la possibilità di utilizzare anche la versione demo, pensata soprattutto per i principianti che hanno bisogno di apprendere il modo migliore per operare sui mercati azionari. Uno dei broker più innovativi è invece eToro che con la sua piattaforma di social trading permette di interagire con gli altri utenti, come avviene su un social network, consentendo loro di copiare le mosse dei trader più esperti.

Sono diversi i parametri in base ai quali valutare e mettere a confronto le piattaforme online. Il primo elemento da considerare sono gli assets finanziari disponibili con i quali gli investitori possono operare. Molte piattaforme sfruttano i CFD, acronimo di Contract For Difference che offrono la possibilità di effettuare operazioni con tutti gli assets, anche con quelli che sarebbero difficilmente accessibili come, ad esempio, le azioni.

Un altro elemento da valutare sono le commissioni che le piattaforme online applicano al fine di poter continuare ad offrire questo servizio agli utenti. Queste variano anche in base alla tipologia di assets su cui si investe, ecco perché torna utile aprire scegliere un broker che abbia delle tariffe vantaggiose sugli strumenti finanziari che si intende utilizzare.

Non bisogna sottovalutare infine l’importanza di un servizio clienti. Nonostante le piattaforme siano semplici da utilizzare, può capitare che gli utenti abbiano bisogno di aiuto per muoversi al meglio al loro interno. Poter contare su un’assistenza completa rassicura gli investitori e migliorandone l’esperienza.

Come migliorare la propria performance finanziaria

Il trading online è sempre più diffuso e sono sempre di più le persone che si avvicinano a questo mondo. E nonostante il trading possa rappresentare un’opportunità di guadagno, non assicura che tutti gli investitori riescano a trarne profitto. Per migliorare la performance finanziaria bisogna in primo luogo investire con la consapevolezza che questa attività
comporta un rischio.

Per ridurlo e per aumentare la percentuale di operazioni finanziarie andate a buon fine, è fondamentale lo studio del mercato. Gli investitori con le migliori performance sono quelli che si impegnano di più nello studio e che diventano degli esperti degli assets che sfruttano per le loro operazioni.

Saper analizzare i grafici per individuare dei segnali di trading e saper capire quando è giunto il momento di chiudere un’operazione finanziaria sono le abilità che fanno la differenza tra investitori di successo ed investitori che non riescono a raggiungere gli obiettivi sperati. In rete ci sono molti corsi di qualità pensati per coloro che desiderano iniziare ad operare nei mercati azionari e che sono disposti ad investire tempo nella formazione personale.

azioni Eni 02-12-2020 — 11:39

Azioni Eni, analisti Jp Morgan alzano target price ma restano cauti

Per il broker la ripresa della domanda sarà probabilmente irregolare, ma un “super ciclo” per il settore è all’orizzonte

continua la lettura