Finanzareport.it | Pensione integrativa, adesso è possibile calcolarla online - Finanza Report

Mer 24 Aprile 2024 — 14:11

Pensione integrativa, adesso è possibile calcolarla online



Una forma di previdenza complementare che presenta una finalità in particolare: permettere ai pensionati di dormire sonni più tranquilli e di poter mantenere un certo tenore di vita senza doversi preoccupare dell’affitto, delle bollette e delle spese

pensione integrativa

Si può calcolare online la pensione integrativa? I risparmi sono sempre un enorme punto di riferimento per i pensionati. Soprattutto, lo è la possibilità di vagliare delle forme di risparmio proprio con lo scopo di mantenere uno stile di vita adeguato. Con il carovita e i costi sempre più alti dei beni di consumo, il calcolo pensione integrativa di Propensione è un suggerimento che ci sentiamo di dare. Vediamo cosa c’è da sapere a riguardo.

Cos’è la pensione integrativa

Oltre alla pensione erogata dall’INPS, c’è un modo concreto per aumentare i fondi a disposizione, ovvero con la pensione integrativa, che è considerata fiscalmente agevolata. In breve, si va a sommare alla pensione, ed è stata istituita proprio con lo scopo di dare la possibilità di mettere da parte ulteriori risparmi.

Una forma di previdenza complementare che presenta una finalità in particolare: permettere ai pensionati di dormire sonni più tranquilli e di poter mantenere un certo tenore di vita senza doversi preoccupare dell’affitto, delle bollette e delle spese.

Ma come mettere da parte le risorse? Ci sono due strade: i cosiddetti fondi pensione o il PIP (Piano Individuale Pensionistico).

Le informazioni da sapere

Sappiamo che l’attuale regime pensionistico italiano funziona grazie al sistema a ripartizione, definito proprio dal patto intergenerazionale. La funzionalità è molto semplice: chi paga adesso le pensioni sono i lavoratori attivi, che a sua volta riceveranno la pensione grazie ai contributi dei giovani che si approcceranno al mondo lavorativo.

Laprevidenza obbligatoria, però, non è l’unica strada. Abbiamo visto infatti che possiamo sfruttare la pensione integrativa, ma come funziona nello specifico? Il primo passo da fare è quello di attivare una forma di pensione integrativa, che è permessa a tutti coloro a cui manca almeno un anno al conseguimento della pensione.

Possono accedere i dipendenti privati e pubblici, così come i lavoratori autonomi e liberi professionisti, o soggetti senza reddito fiscalmente a carico, o persino i percettori di redditi diversi, come il settore immobiliare.

Nel valutare la gestione del fondo pensione, è molto importante tenere bene a mente due fattori: il primo è la propensione al rischio, in base alle tipologie di investimento; il secondo fattore è relativo agli anni mancanti alla pensione. Questo perché alcune forme di previdenza si basano sul “life-cycle”, ovvero su un investimento che viene strutturato (e di conseguenza calibrato) in base agli anni mancanti alla pensione.

Quali sono le tipologie di fondi pensione?

Veniamo alle tipologie di fondi pensione: non sono tutte uguali. Sì, perché i fondi pensione possono essere aperti, chiusi, o possiamo valutare i cosiddetti PIP(Piani Individuali Pensionistici).

Ciascun fondo pensione è diverso: per esempio, nel caso dei fondi pensione aperti sappiamo che l’adesione è per tutti e che non è necessaria una condizione lavorativa ben precisa. Sono ideali per coloro che vogliono costruire una pensione integrativa. Vengono istituiti dalle banche, dalle assicurazioni o ancora dalle società di gestione del risparmio o di gestione immobiliare.

Invece, i Piani Individuali Pensionistici sono delle forme complementari: la rendita integrativa c’è, ma vengono istituite solo dalle compagnie assicurative.

Infine, i fondi pensioni chiusi sono generalmente riservati ad alcune categorie di lavoratori. In questo caso, l’accordo è tra le organizzazioni sindacali e aziendali.

È bene sapere che la flessibilità apportare delle modifiche nel tempo, a seconda dei nostri bisogni e necessità. In alcuni casi e in base ad alcune condizioni, è possibile anche cambiare fondo.

Come calcolare la pensione integrativa online?

Al giorno d’oggi, grazie alla tecnologia, è possibile calcolare la pensione integrativa online. Ci sono molti strumenti che offrono questa opportunità, tra cui il simulatore di Propensione. Non è in alcun modo difficile da usare, in quanto basta poco tempo per compilare i relativi campi.

In questo modo è possibile anche comprendere quale fondo pensione è più adatto in base alle proprie esigenze. Bastano pochi dati, in realtà, come la data di nascita, il genere, l’inizio dell’anno di lavoro, la professione, il reddito annuo e inserire l’importo che si desidera versare (e con quale frequenza).

Borsa italiana oggi 24-04-2024 — 08:45

Borsa italiana oggi: Stm, Eni, Recordati, Sanlorenzo

DIRETTA NEWS / Spunti da trimestrali, M&A e indicazioni analisti

continua la lettura
Telegram Finanza Report