Dom 26 Settembre 2021 — 02:13

Occupazione: come trovare le migliori offerte di lavoro ai tempi del Coronavirus



Cercare un impiego può mettere in difficoltà le persone, soprattutto in un momento storico come quello attuale. La pandemia ha imposto un netto cambio di abitudini a ogni livello

lavoro coronavirus

Cercare lavoro può mettere in difficoltà le persone, soprattutto in un momento storico come quello attuale. La pandemia collegata al Coronavirus ha imposto un netto cambio di abitudini a ogni livello. Una trasformazione che ha aperto anche interessanti occasioni per coloro che sono alla ricerca di un impiego. Ecco perché può essere importante conoscere come rintracciare le opportunità migliori e le accortezze per incrementare le proprie possibilità di successo.

Il Coronavirus ha modificato in modo significativo le abitudini e le routine delle persone a livello globale. Un fattore che però risulta sempre ancora attuale è collegato alla ricerca del lavoro. Sebbene alcune dinamiche siano ormai differenti, altre rimangono invariate e possono tradursi anche in interessanti occasioni in ambito personale o professionale.

Il primo passo utile da mettere in atto è informarsi sulle offerte di lavoro così da essere sempre aggiornati sulle opportunità presenti sul mercato. Questo è un impegno strategico che può produrre buoni frutti nel tempo, soprattutto se si fa attenzione ad alcuni aspetti importanti. In tal senso è fondamentale attivarsi con estrema rapidità al fine di incrementare le chance effettive di convocazione e di una eventuale assunzione.

La ricerca del lavoro e il Coronavirus: cosa cambia e cosa no

A ben vedere l’attuale situazione di emergenza sanitaria dovuta al Covid-19 ha cambiato profondamente la dinamica della ricerca del lavoro. In prima battuta questo può essere messo in correlazione dalla necessità di agire diversamente rispetto al passato. Da qui è naturale comprendere come in special modo alcuni passaggi abbiano dovuto essere adattati a un nuovo scenario di riferimento. È ad esempio il caso dei colloqui che di frequente vengono condotti online.

Non sempre però la dinamica può svolgersi in questo specifico modo. Allora quel che rimane da tenere in considerazione è che in tutti i casi l’ambito digitale appare prioritario. La prima impressione infatti avviene attraverso i canali digitali. A questo segue un contatto telefonico o scritto tramite email o altre piattaforme dedicate, come ad esempio il social LinkedIn. L’impossibilità anche di proporsi immediatamente in presenza e di persona pone un filtro considerevole. Proprio partendo da questa riflessione tornano prioritari alcuni accorgimenti che già in passato venivano consigliati.

Attenzione, precisione e preparazione: tre chiavi preziose

Partendo dal confronto con una nuova realtà in cui i rapporti personali sono limitati a causa del coronavirus è necessario curare con attenzione il mondo online. Se si desidera cambiare lavoro o iniziarne uno dopo un periodo di stop è essenziale mantenersi aggiornati sulle offerte di lavoro del settore di interesse.

Accanto a questo aspetto occorre disporre di un curriculum aggiornato e ben impostato sia per quanto concerne la grafica sia per quanto riguarda i contenuti. In questo modo allora una volta rintracciata una proposta allettante in linea con la propria figura professionale si è pronti per inviare la candidatura.

Prima di rispondere all’annuncio è però sempre consigliabile informarsi in profondità circa l’azienda che si vuole contattare e le mansioni che si andranno a svolgere. Attraverso questa semplice accortezza la persona avrà modo di strutturare una lettera di presentazione precisa che appaia calata del tutto sulla realtà aziendale. È infatti sconsigliato inviare la stessa email o lo stesso messaggio a tutte le imprese senza un passaggio preliminare di personalizzazione.

Dedicarsi a queste attività non rischia di essere una perdita di tempo. Al contrario può far guadagnare punti in immagine agli occhi del o dei selezionatori. Una possibilità in più dunque di essere scelti e contattati per un primo colloquio conoscitivo. In riferimento a questo è utile curare in modo professionale la propria presenza online controllando anche quello che si decide di pubblicare sui social media.

Da ultimo, in vista di un eventuale incontro con l’azienda è bene porre attenzione agli aspetti di immagine. Sia in presenza che online è conveniente arrivare preparati e puntuali alla sessione. Se si tratta di una call digitale infine è essenziale verificare di disporre della tecnologia e di una stanza idonea per poter sostenere la chiamata.

azioni Carige 24-09-2021 — 10:04

Carige, la Bce torna in pressing ma Genova ora punta su fusione a tre

Francoforte avrebbe chiesto al Fitd un piano alternativo alla ricerca di un partner

continua la lettura