Mer 24 Aprile 2019 — 12:59

Internet, nuovo bilancio record per Netaddiction



L’esercizio si chiude con 9 milioni di euro di fatturato, 18 milioni di utenti unici e un più 9% per i ricavi. Il ceo
Andrea Pucci: nuovi tool digital per ottimizzare gli investimenti pubblicitari online

Il 2017 si è chiuso in crescita per Netaddiction, società ternana fondata da Andrea
Pucci.
I dati di bilancio relativi allo scorso anno e i numeri ottenuti confermano l’ottimo lavoro e le giuste
strategie messe in atto dall’azienda che si conferma una media company evoluta, in grado di parlare a
molte verticalità diverse e, grazie alle proprie skill, si rivolge a oltre 18 milioni di utenti unici, 10 milioni sui
social e raggiunge i 70 milioni di pagine viste.

Lo scorso anno ha superato i già eccellenti risultati del 2016, registrando un +9% nei ricavi e un +67%
dell’EBITDA che nel 2017 ha raggiunto l’8% che conferma Netaddiction come un’impresa in grado di
generare sempre maggior valore anche in termini economici.
“Il fatturato 2017 ha raggiunto i 9 milioni di euro, e oltre la metà sono attribuibili all’online. Come
confermato anche dai recenti dati diffusi dall’Osservatorio Internet Media del Politecnico di Milano, la
pubblicità sul web è il canale in maggiore crescita. La nostra società, ormai diventata un editore a tutto
tondo, ha le sue origini radicate nel mondo online: curiamo con massima attenzione l’efficacia dei prodotti
pubblicitari che offriamo ai nostri clienti” afferma Andrea Pucci, CEO e Founder di Netaddiction.

I prodotti pubblicitari di Netaddiction spaziano a 360° su tutti i canali digitali a disposizione degli utenti:
adv in formato tabellare, da diffondere su tutta la variegata offerta editoriale del gruppo, da sempre
altamente responsive e mobile oriented, attività mirate di social media marketing e branded content
video.

Proprio quest’ultimo strumento sembra rispondere alle esigenze e richieste del mercato, sempre più
orientato verso i formati video.

Una delle prime grandi novità che l’azienda ha presentato quest’anno è proprio legata al mondo dei video:
si chiama Bigo Video Seed ed è un nuovo servizio esclusivo che permette di viralizzare qualsiasi video per
CPM ottimizzati al massimo e milioni di views garantite (Avg. Daily Views: 100.000 e Tot. Views in 15 days:
1,7 Millions).

Il primo sito su cui è stato attivato, come si può intuire dal nome, è Bigodino.it, sito
femminile che fa parte del network di Netaddiction, con oltre 4 milioni di utenti unici mensili che ha
appena rinnovato la sua veste grafica, ancora più accattivante e in linea con i gusti delle sue lettrici.

“I risultati ottenuti ci rendono orgogliosi e voglio ringraziare tutte le persone che fanno parte della realtà di
Netaddiction che li hanno resi possibili: crediamo molto nel lavoro di squadra ed è per questo che l’anno
scorso abbiamo voluto investire sempre di più sulle persone con un aumento di oltre il 20% della spesa per
il personale rispetto al 2016 che è passata da 1 milione e 700 mila euro a oltre 2 milioni nel 2017”.

Eni news 24-04-2019 — 10:53

Eni, primo trimestre previsto in crescita

Il gruppo dovrebbe chiudere i primi tre mesi dell’anno con un utile operativo adjusted di 2,53 miliardi dai 2,38 miliardi del primo trimestre 2018, con il contributo decisivo come sempre dell’esplorazione & produzione

continua la lettura