Ven 27 Maggio 2022 — 15:14

Il mercato dell’oro è sempre più ambito



Un asset molto tradizionale che non perde quasi mai di valore

mercato oro

C’è un materiale che non perde quasi mai di valore. No, non stiamo parlando delle cryptovalute così in auge in questo periodo. Ma di qualcosa di molto più tradizionale.

Di un metallo che è (quasi) sempre stato prezioso. Ecco, avresti già dovuto capire ma ti diamo noi la risposta: è l’oro.

L’andamento oro oggi è molto difficile da seguire ma, dopo aver letto questo approfondimento, ne saprai molto di più.

I bracciali? Sono totalmente diversi dall’oro

Quando si parla di mercato dell’oro, la prima cosa che viene in mente riguarda i bracciali, le collane o, più in generale, i gioielli. Ebbene, sgomberiamo il campo da equivoci: investire nell’oro è una cosa e farlo con i gioielli è un’altra.

La ragione? Semplice. Nel costo del gioiello ci sono tutta una serie di fattori da valutare – come la lavorazione, la pubblicità e così via – mentre investire sull’oro non ha nulla a che vedere con tutto ciò.

Semplicemente, si investe e si spera che il prezzo salga. Per questo motivo, si investe in monete e lingotti d’oro.

E le monete? Ecco le cose che devi sapere

Il prezzo delle monete non deriva solo dal prezzo dell’oro che, ovviamente, incide. Ma sono tutta una serie di fattori da valutare. Al costo, appunto, dell’oro va aggiunto il peso dell’oro stesso contenuto nella moneta e il guadagno che il rivenditore applica sul prezzo. In gergo tecnico viene chiamato ‘spread’.

Ovviamente, non esiste un solo tipo di moneta ma ne esistono di diverse. Ad esempio, si va da monete dal peso di 5 grammi ad anche arrivare a 50 grammi. Senza considerare che, comunque, una moneta non è composta solo da oro ma anche da altri metalli.

In casi come questi, bisogna valutare anche la purezza dell’oro stesso, misurata in carati, che simboleggia, per semplificare, quanto oro c’è in quello specifico oggetto. Il valore si calcola con 999,9 millesimi che rappresenta la purezza dell’oro.

Quando sale il prezzo dell’oro?

Il prezzo dell’oro, quindi non è fisso. Il suo costo può essere legato a diversi fattori che devono far capire a un imprenditore o investitore quanto metterci a livello monetario.

Certo, molte volte è importante l’intuizione e l’esperienza ma fare meno errori rispetto a quanto preventivato è una buona soluzione.

Prima di tutto, c’è da dire che il riferimento è l’oro a 24 carati e la quotazione viene fissata dai tavoli del Bullion Market Association, a Londra, uno dei centri capitalistici più importanti al mondo.

Come detto all’inizio, è quasi impossibile che l’oro abbia un crollo di valore all’improvviso ma il primo fattore di un suo possibile ‘depotenziamento’ riguarda il dollaro. Siccome viene acquistato in dollari, se il valore di questi ultimi sale, il valore dell’oro scende. È come un saliscendi in cui uno dipende dall’altro. Magari non è completamente lineare, però per capire il valore dell’oro basta semplicemente vedere quanto vale un dollaro.

Prima del dollaro c’è il petrolio: dal petrolio dipende il valore del dollaro da cui poi dipende il valore dell’oro. Quindi, per la proprietà transitiva, anche il costo del petrolio incide su quello dell’oro.

Qui abbiamo volutamente omesso di approfondire il mondo delle speculazioni. Un po’ come le azioni: se c’è qualcuno che riesce in maniera artificiosa il valore dell’oro, basta un attimo che lo riesce a far scendere.

Questi sono i fattori principali, anche se, poi, ci sono quelli secondari ma comunque importanti come la produzione mineraria (in calo in questi ultimi anni), i tassi di interesse e l’instabilità geopolitica che c’è nel mondo.

Alcuni dicono anche eventi pandemici. Ma, questa, è un’altra storia.

autogrill aumento di capitale 27-05-2022 — 09:37

Fusione Autogrill Dufry, le banche accelerano sull’operazione

Nuovi rumors, l’obiettivo è creare il leader europeo del settore. Il titolo avanza a Piazza Affari

continua la lettura