Gio 09 Luglio 2020 — 16:06

Efficientamento energetico contro la crisi: il ruolo delle elettrovalvole



Un tema di stringente attualità quello che riguarda il riscaldamento globale ma, anche, della crisi economica che ci apprestiamo a vivere in seguito agli ultimi accadimenti relativi alla pandemia di Covid-19

elettrovalvola Efficientamento energetico

Un tema di stringente attualità quello che riguarda il riscaldamento globale ma, anche, della crisi economica che ci apprestiamo a vivere in seguito agli ultimi accadimenti relativi alla pandemia di Covid-19. Mentre governi e istituzioni sembra stiano iniziando a muoversi per cambiare le cose su larga scala, c’è un tema che potrebbe sembrare secondario, ma che di certo aiuterà paesi come l’Italia a migliorare il suo rapporto con le emissioni di gas serra: l’efficientamento energetico.

L’efficientamento è una problematica nazionale. Si è cercato di fare molto a riguardo ma con scarsi risultati sebbene la cosa riguardi non solo gli edifici pubblici e scolastici, ma anche le case private che, come ovvio, rappresentano la maggior parte degli edifici su territorio nazionale.

Per migliorare la situazione dell’uso dell’energia è intervenuto di recente anche il Fondo Nazionale per l’Efficienza Energetica. Il Fondo è sceso in campo allo scopo di promuovere interventi soprattutto nelle case dei privati dove abbonda l’incuria per i dispositivi energetici come le caldaie.

Per ridurre le emissioni, grandi risultati potrebbero arrivare proprio dalla sostituzione delle vecchie caldaie con strumenti moderni che sono di gran lunga più efficienti e portano a un risparmio anche dal punto di vista dei consumi, è proprio qui che entrano in scena le elettrovalvole gas.

Perché l’elettrovalvola cambia l’efficientamento

La risposta è presto data. In quanto un’elettrovalvola per gas è in grado di regolare l’afflusso di questa materia prima per il riscaldamento dell’acqua, se il dispositivo è moderno e ben ottimizzato sarà in grado di contenere i consumi e regolare al meglio il riscaldamento.

La tecnologia ha fatto passi da gigante nel settore delle elettrovalvole portando questi dispositivi ad essere molto più sensibili e ad avere prestazioni che in passato erano impensabili. Oggi è possibile far lavorare la caldaia con il massimo della precisione, questo
perché i dispositivi disponibili sono in grado di calcolare al millesimo la quantità di gas necessaria a mantenere l’acqua a una data temperatura.

L’elettrovalvola è diventata sempre più centrale per il funzionamento delle caldaie di oggi. Se esse funzionano male allora si blocca anche il servizio offerto dalla propria caldaia.

Quindi, in che modo tali dispositivi ci aiutano per quanto riguarda la questione delle emissioni?

Le vecchie caldaie dispongono di elettrovalvole datate e molto poco efficienti. Come risultato il consumo di gas è eccessivo e questo, su scala nazionale, si traduce in molto più consumo di gas e quindi in una quantità di emissioni di gas serra di gran lunga più
importante.

Se in tutti i vecchi dispositivi fossero cambiate le elettrovalvole l’impatto sulle emissioni potrebbe essere davvero tangibile e ne guadagnerebbero anzitutto i consumatori in quanto i consumi di gas sarebbero abbattuti in maniera considerevole. Insomma, un piccolo
investimento per aggiornare la propria elettrovalvola a gas potrebbe avere un importante impatto di lungo termine percepibile in bolletta.

Affidarsi a un tecnico per sostituire l’elettrovalvola

Tuttavia, una specifica va fatta. Meglio evitare il fai da te quando si tratta di sostituire un simile dispositivo. Con il gas e tutto quello che ha a che fare con la sua erogazione non si scherza. Proprio per questo motivo da più parti si sollevano le raccomandazioni a tutte le accortezze del caso in fase di manutenzione.

Meglio affidarsi a un tecnico specializzato per garantirsi la corretta sostituzione e un buon funzionamento per la propria elettrovalvola altrimenti si rischierebbe di fare più danni che altro, per non parlare delle pericolose fughe di gas che possono succedere con un intervento errato.

azioni ferrari 09-07-2020 — 01:24

Azioni Ferrari, per Rbc valgono 200 euro con suv Purosangue

Secondo il broker, che ha avviato la copertura con rating outperform, il nuovo modello consentirà di attirare nuovi clienti e incrementare la quota di mercato in Cina

continua la lettura