Mer 28 Settembre 2022 — 01:11

Digitalizzazione processi aziendali: 3 strumenti tecnologici e un po’ di strategia



Il vero scopo non è quello di dematerializzare gli archivi, ma ripensare le strategie e aprirsi a nuovi modelli di business

Digitalizzazione sistemi di gestione

Molto spesso l’integrazione digitale nei processi aziendali viene identificata solo con il processo che passa dagli archivi cartacei a quelli virtuali.

Naturalmente non è così: traghettare un’attività verso la digitalizzazione dei sistemi di gestione è un processo complesso, che richiede visione, volontà di cambiamento e formazione a tutti i livelli.

Il paradosso è dietro l’angolo: si decide di digitalizzare ogni documento per svuotare gli archivi aziendali, senza riuscire ad avere informazioni di ritorno da questo processo (se non altro avrai almeno contribuito ad abbattere meno alberi!).

In questo articolo vedremo come si articola davvero la digitalizzazione dei processi.

Digitalizzazione sistemi di gestione: da dove partire

Semplificare, organizzare, velocizzare: queste le vere parole d’ordine per un’efficace digitalizzazione dei sistemi di gestione.

La digitalizzazione dei sistemi di gestione è un percorso che richiede senza dubbio una strategia: serve partire da un’attenta analisi dei processi, dei flussi e delle esigenze che possono essere soddisfatte grazie ad un partner serio ed affidabile ed a strumenti come Digitaliso.

Lo scopo più vero e profondo della digitalizzazione dei sistemi di gestione quindi non è quello di dematerializzare gli archivi.

Il più importante vantaggio che la digitalizzazione dei sistemi di gestione porta è un ripensamento globale delle strategie, un alleggerimento delle procedure ed un’apertura a nuovi modelli di business, come ad esempio l’opportunità di una piena integrazione digitale dei processi aziendali che coinvolge anche clienti e fornitori.

La digitalizzazione dei sistemi di gestione quindi è un passaggio fondamentale per ottimizzare i processi e per strutturare un piano di visibilità e successo sul web.

I vantaggi di un approccio di digital adoption nella digitalizzazione dei sistemi di gestione

Il vantaggio nel digitalizzare i sistemi di gestione clienti risiede nell’economicità.

Molti processi in precedenza affidati a manuali e tutoria, oggi sono portati a termine con successo da meccanismi di Digital Adoption, in grado di guidare passo passo l’utente fino al raggiungimento dell’obiettivo.

Un esempio su tutti?

Walkme.

Si tratta di software impostato sul linguaggio umano, che avvia processi guidati in base alle domande dell’utente. Un esempio di applicazione è lo strumento “Quality Walk” integrato alla piattaforma Digitaliso: in base alle richieste dell’utente avvia una sequenza di popup che indicano dove cliccare e cosa fare per completare l’operazione desiderata.

Avvalersi di strumenti come questo significa semplificare l’intero flusso di customer care (assistenza clienti), rendendolo nel contempo economico ed efficiente grazie ad un’automazione di processo che permette di risparmiare tempo sia all’utente finale che al personale del centro assistenza.

Un altro importante strumento a disposizione per semplificare i flussi della digitalizzazione sistemi di gestione è senza dubbio il CRM (Customer Relationship Management).

Questo strumento per la digitalizzazione sistemi di gestione alleggerisce di molto una delle attività più impegnative, anche in termini di tempo speso, in cui solitamente si impegna la forza vendita.

Che senso ha infatti impegnare il reparto commerciale a fine mese in una lunga e noiosa attività di reportistica?

Un software CRM di qualità è in grado di sollevare il personale da questa incombenza

Non solo: una digitalizzazione del sistemi di gestione ben riuscita, anche in ambito CRM, aiuta a creare report e dati precisi e impaginati in modo corretto, per essere immediatamente visualizzabili.

Un esempio concreto è Active Campaign, un CRM affidabile, perfettamente integrabile a una soluzione come Digitaliso attraverso sistemi di automazione basati su connettori.

Si tratta di uno strumento tecnologico che semplifica la vita quotidiana del flusso di lavoro e permette al management di ottenere dati e statistiche particolareggiate, da poter analizzare in modo semplice ed immediatamente visualizzabile per prendere le migliori decisioni strategiche.

Ancora non siete convinti?

Che dire allora della semplificazione della catena di approvvigionamento e della supply chain portata da strumenti di digitalizzazione come le piattaforme di condivisione file o i software per le video riunioni?

Anche questi strumenti possono impattare positivamente sui sistemi di gestione a norme ISO e si rivela strumento fondamentale per semplificare i processi e migliorare la qualità del lavoro, sia quotidiano che strategico.

Digitalizzazione sistemi di gestione: chi guida il processo?

Spesso si pensa che per ottenere una buona digitalizzazione dei Sistemi di Gestione, a capeggiare il processo dovrebbe essere il management o la proprietà.

In realtà non è così: la quantità di opportunità offerte da soluzioni SaaS a budget contenuti richiede conoscenza degli strumenti e competenze specialistiche.

La figura che guida la digitalizzazione sistemi di gestione è il CIO (Clief Information Officier), che in una PMI ha senso sia una risorsa in outsourcing.

Questo significa quindi che dovrebbe essere una risorsa presa all’esterno dell’organigramma aziendale.

Uno sguardo esterno porterà una digitalizzazione dei sistemi di gestione più attenta, focalizzata solo sull’efficientamento delle strategie e non considererà elementi di distrazione come potrebbero essere i giochi di potere o le dinamiche tra colleghi.

La digitalizzazione dei sistemi di gestione è a portata di click, basta scegliere il giusto partner a cui rivolgersi.

tim cvc 27-09-2022 — 11:02

Tim, un ruolo per l’accoppiata Berlusconi Xavier Niel?

Spunta un’ipotesi che poggia sul nuovo sodalizio italo-francese e sulla netta vittoria del centrodestra alle elezioni. Mfe smentisce “raccordi con Iliad e Tim”

continua la lettura