Dom 26 Settembre 2021 — 01:55

Criptovalute: facciamo il punto su Bitcoin, Ethereum e Cardano



Le monete virtuali non possono più essere considerate come una novità, ma per molte persone rappresentano ancora un mondo affascinante e sconosciuto

criptovalute

Le criptovalute non possono più essere considerate come una novità, ma per molte persone rappresentano ancora un mondo affascinante e sconosciuto. Negli anni passati i voli del Bitcoin hanno puntato i riflettori su questo particolare mercato, ancora giovane ed irrequieto. Ma il Bitcoin è solo il nome più famoso di un’ampia schiera di monete virtuali.

Sono più di 2.500 le criptovalute attualmente esistenti: la maggior parte di loro sfrutta la tecnologia blockchain, ma hanno tutte caratteristiche differenti tra loro. Dal 2009, anno in cui è stata lanciata la prima moneta virtuale, ad oggi le cose sono molto cambiate: cerchiamo di fare il punto della situazione, concentrandoci soprattutto sui Bitcoin, ma anche su Ethereum e Cardano.

Come muoversi nel mercato delle monete virtuali

Come detto, il mercato delle criptovalute è ancora abbastanza giovane e molto volatile. Per riuscire a muoversi con sicurezza in un contesto del genere è necessario poter contare su aggiornamenti costanti ed approfondimenti di qualità, come quelli offerti dall’autorevole Guidacriptovalute.com, sito dedicato interamente al mondo delle valute virtuali.

Tra le sue pagine è possibile trovare le recensioni delle migliori piattaforme di negoziazione di criptovalute, le guide agli acquisti e gli approfondimenti sugli Exchange. Sono risorse fondamentali per chi vuole puntare si questa asset class tanto affascinante quanto misteriosa ed ha quindi la necessità di avere un’idea precisa su quella che è la situazione attuale.

La situazione attuale del mercato delle criptovalute

Nei mesi passati si diceva che il 2021 sarebbe stato l’anno di svolta per le criptovalute: erano tanti i cambiamenti in vista, dall’ingresso sul mercato di nuovi protagonisti di peso alla possibile regolamentazione del mercato dal punto di vista fiscale. Effettivamente, nei primi mesi il mercato andava molto forte, ma poi qualcosa è cambiato.

È bastato un tweet di Elon Musk (che ha dichiarato di non accettare più i Bitcoin come strumento di pagamento) per innescare un crollo generale su tutto il mercato delle criptovalute, che si conferma imprevedibile ed estremamente volatile. Eppure gli investitori istituzionali sembrano più convinti che mai ad investire proprio in criptovalute!

Bitcoin giù, Ethereum su

Il Bitcoin è senza alcun dubbio la moneta virtuale più famosa. Nel 2017 era stato protagonista di un exploit che ha avuto tanto risalto mediatico. Nella prima parte del 2021 un’altra bull run lo ha portato anche a superare la soglia dei 60.000 dollari, ma a maggio c’è stato un tracollo. La discesa è continuata fino ad oggi: il Bitcoin è sceso anche sotto i 30.000 dollari, cancellando in poco tempo tutti i guadagni ottenuti da inizio anno.

Ma se il Bitcoin piange, l’Ethereum ride: su alcune testate specialistiche si parla addirittura di attacco al re. In un contesto caratterizzato da un crollo del controvalore degli scambi di criptovalute, l’Ethereum è riuscito a guadagnare più del 200% dall’inizio dell’anno. Nel momento in cui scriviamo ha una quotazione di 1.978 dollari (ma ha sfondato anche la soglia dei 4.000) e le previsioni sono ancora positive.

Cardano: quotazione e previsioni

Un’altra moneta virtuale che si sta distinguendo in questa seconda parte del 2021 è sicuramente Cardano. All’inizio dell’anno la sua quotazione era inferiore ai 18 centesimi, mentre ora è praticamente pari ad 1,17 dollari, dopo che a maggio ha raggiunto il suo massimo storico di 2,30 dollari. Il progetto piace alla gente ed i recenti aggiornamenti hanno finalmente portato a quella crescita di cui si palava da tempo.

Riepilogando, si potrebbe dire che il mercato delle criptovalute in generale non sta attraversando il suo momento migliore, con il Bitcoin che dopo aver raggiunto e superato quota 60.000 dollari ha bruciato in pochissimo tempo tutti i guadagni ottenuti da inizio anno. Diversa la situazione di Ethereum, sempre più credibile come erede del Bitcoin in qualità di valuta virtuale più importante, ed il Cardano, che è riuscito a ritagliarsi un discreto spazio nell’ampio panorama delle cryptocurrency.

azioni Carige 24-09-2021 — 10:04

Carige, la Bce torna in pressing ma Genova ora punta su fusione a tre

Francoforte avrebbe chiesto al Fitd un piano alternativo alla ricerca di un partner

continua la lettura