Mar 28 Giugno 2022 — 23:37

Come aprire un’agenzia di comunicazione digitale: procedure e consigli per ottenere successo



Molte aziende si sono rese conto dell’enorme potenziale del web, sia come canale comunicativo, sia se lo si intende dal punto di vista pubblicitario e delle conversioni

come aprire agenzia di comunicazione digitale

Oggi le attività digitali figurano nella lista dei business di maggior successo, dunque l’apertura di un’agenzia di comunicazione e di web marketing rappresenta una delle opzioni in assoluto migliori. Questo per via del fatto che, soprattutto dopo il lockdown, molte aziende si sono rese conto dell’enorme potenziale del web, sia come canale comunicativo, sia se lo si intende dal punto di vista pubblicitario e delle conversioni (basti ad esempio citare il trend dell’e-commerce). Oggi, dunque, vedremo insieme come aprire un’agenzia di comunicazione digitale, e i consigli per spingerla verso il successo.

Come aprire un’agenzia di comunicazione digitale

Per prima cosa, è di fondamentale importanza rivolgersi ad un commercialista che possa già vantare esperienza nel settore, così da affrontare nel modo corretto tutti gli step previsti dall’iter burocratico, compresa l’apertura di una partita IVA con il giusto codice ATECO. In secondo luogo, è necessario redigere un business plan completo, che possa contemplare una stima precisa dei costi e degli investimenti, oltre alla migliore strategia per aggredire un mercato comunque ricco di concorrenza. Il segreto è differenziarsi dai competitor, specializzandosi ad esempio in una determinata nicchia, così da attrarre più aziende interessate al core business dell’agenzia di web marketing.

Inoltre, è bene andare a caccia di giovani talenti da coltivare in casa, così da creare un team affiatato, proattivo e pronto a mettersi in gioco, ma partendo comunque da competenze di grande valore. Naturalmente un’agenzia di comunicazione deve saper comunicare: significa che la fase di promozione è essenziale, e deve essere curata usando uno specifico tono di voce, facendo sottintendere doti come la creatività e la professionalità. Infine, si consiglia di avvalersi anche dei servizi dei freelance, che costano di meno e che permettono di conoscere altri professionisti del digitale (networking).

Come lavorare in una web e digital agency

Innanzitutto, è prioritario specializzarsi in una determinata nicchia, come nel caso della realizzazione degli e-commerce, della gestione dei social media oppure la realizzazione delle campagne pubblicitarie a pagamento (ADS). Anche il copywriting, poi, insieme ai compiti svolti dai SEO specialit, sono un’attività molto richiesta, nonché due delle più fruttuose, se si è esperti in comunicazione di brand.

Tornando all’agenzia, è importante che quest’ultima abbia a disposizione tutti gli strumenti di lavoro, a partire da una buona rete per navigare online, al fine di gestire al meglio tutte le attività digitali dei clienti. A questo proposito si può fare riferimento ad alcune soluzioni internet pensate appositamente per le aziende, attraverso le quali poter navigare in sicurezza e, al contempo, tenere sotto controllo anche le spese. Infine, è di fondamentale importanza ingaggiare dei bravi recruiter, che sappiano analizzare le competenze di chi si candida per una certa posizione lavorativa, aprendo ad esempio degli annunci su LinkedIn.

tim labriola 28-06-2022 — 10:02

Tim, 20mila dipendenti confluiranno nella rete: rumors

Indiscrezioni in vista del piano che sarà svelato il 7 luglio

continua la lettura