Ven 18 Giugno 2021 — 10:46

Carte prepagate con IBAN: ecco le migliori del momento ad uso privato e aziendale



Tra le più gettonate del momento grazie a comodità e versatilità: ecco come sceglierle

carte prepagate con iban

Le prepagate con IBAN associato sono senza dubbio tra le carte di pagamento più gettonate del momento, dato che si stanno diffondendo in modo rapido tanto tra le aziende quanto tra i privati.

I motivi di questo successo sono molteplici e possono essere ricondotti innanzitutto alla comodità e alla versatilità garantite, cui si aggiunge una gestione ormai sempre più digitale, molto spesso agevolata ulteriormente dalle applicazioni dedicate disponibili per smartphone e altri device mobili.

Al giorno d’oggi, quindi, queste carte di pagamento rappresentano davvero una risorsa smart per predisporre bonifici, ricevere pagamenti o persino per operare in valuta straniera all’estero.

Al fine di trovare la prepagata con IBAN in grado di soddisfare al meglio le proprie esigenze è possibile affidarsi a portali specializzati, in grado di fornire tutte le informazioni necessarie per aiutare a effettuare una scelta del tutto consapevole.

Per esempio, sul sito carteconiban.it è possibile trovare dettagliate recensioni su tutte le migliori proposte del momento, così da prendere in esame ogni caratteristica e valutarne adeguatamente i punti di forza.

Prepagate ad uso privato: le proposte di Hype e Tinaba

Una carta prepagata con IBAN a uso privato può essere utilizzata anche per far accreditare il proprio stipendio, senza necessità di disporre di un conto corrente. Questo è solo uno degli aspetti più vantaggiosi che spinge molti utenti a scegliere tale soluzione: anche in questi casi, infatti, si possono predisporre pagamenti a mezzo bonifico.

Tra le prepagate più richieste del momento si annovera per esempio la Hype, la cui versione Premium presenta zero costi di attivazione e un canone mensile al di sotto dei 10 euro. Attivando tale versione, poi, si possono aprire polizze assicurative e godere di un fondo di benvenuto di 25 euro.

Non ci sono limiti alla ricarica e quindi alle spese ed è anche possibile pagare bollettini riguardanti tasse o utenze senza commissioni. In alternativa, è possibile usufruire di una proposta più basica, accessibile anche ai minorenni a partire dai 12 anni di età: si tratta della versione Start, che non consente pagamenti ma che si può ricaricare a mezzo bonifico e permette di effettuare prelievi da ATM.

La carta Tinaba fa parte del circuito Mastercard ed è perfetta anche per protestati e cattivi pagatori: dotata anch’essa di IBAN, non presenta costi e si attiva avendo a disposizione già 10 euro come bonus. La fruizione è tra le più smart in assoluto, perché tramite app si può trasferire denaro velocemente grazie alla funzione Peer-to peer.

Non solo, ma è anche molto interessante la possibilità di creare una sorta di salvadanaio virtuale ove stabilire degli obiettivi per destinare fondi mese per mese. Le applicazioni consentono di operare tramite diversi dispositivi: Garmin Pay, Google Pay, Samsung o Apple solo per citarne alcune. Infine, per quanto concerne i prelievi, i primi 24 sono completamente gratuiti nell’intera Unione Europea.

Da Soldo a Qonto: tutte le opportunità per le imprese

Una carta prepagata ha il vantaggio di sfruttare solo il budget presente, così da uniformarsi alle necessità del momento.

Ciò implica che si deve sempre tenere sotto controllo il saldo disponibile, ma grazie ai servizi online di consultazione è tutto più semplice e veloce. Tra le carte prepagate più apprezzate da partite iva, imprese e associazioni vi è di certo la carta Soldo, appartenente al circuito Mastercard.

Come molte altre prepagate, anch’essa prevede più versioni: dalla Start, con la quale operare esclusivamente in Euro, alla Pro, che consente di archiviare e categorizzare ricevute e scontrini, fino ad arrivare alla Premium, cui si possono associare una o più carte Soldo Drive dedicate specialmente al rifornimento di carburante.

Del circuito Mastercard fa parte anche la prepagata Qonto che si può richiedere anche per più dipendenti, senza perdere di vista la contabilità generale riguardante ogni singola carta.

I pagamenti si possono predisporre tramite bonifico come si farebbe in una comune banca e il limite massimo, in un mese, è di 20 mila euro. Si possono effettuare prelievi da bancomat e utilizzarla anche all’estero con una piccola commissione sulle valute straniere pari al 3%.

Borsa italiana oggi 18-06-2021 — 08:27

Borsa italiana oggi: Prysmian, Mediaset, Banco Desio

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa

continua la lettura