Mer 30 Novembre 2022 — 01:56

Andrea Bernardi: le strategie per iniziare a lavorare con la blockchain



Percorsi formativi-consulenziali personalizzati, one-to-one, che puntano ad analizzare punti di forza e debolezze dello studente e offrire soluzioni cucite su misura

Andrea Bernardi

Andrea Bernardi è un imprenditore, un consulente e un formatore. E’ proprietario di molte aziende in giro per il mondo, si divide tra l’Italia e Dubai. Deve il suo successo a un nutrito bagaglio di competenze ma anche a un approccio alla gestione delle attività economiche particolare, che punta anche e soprattutto sul Mindset, ovvero sulla mentalità.

Da qualche tempo condivide con gli aspiranti imprenditori la sua esperienza e le sue conoscenze. Lo fa attraverso dei peculiari percorsi formativi e consulenziali, che si caratterizzano per la tendenza alla personalizzazione e per l’ampio ventaglio di soluzioni proposte. Tra queste, spicca la blockchain. Vediamo di cosa si tratta.

Cos’è la blockchain e com’è possibile guadagnare

La blockchain è una tecnologia nata a inizio Duemila ma che sta trovando pieno compimento solo in questi ultimi anni. Lo scopo della blockchain è rendere sicuro lo scambio di beni e dati tra due controparti, secondo un meccanismo innovativo.

Tale meccanismo è oggettivamente complicato, difficile da spiegare in poche righe. Sappiate però che, grazie alla blockchain, ogni volte che due controparti “scambiano qualcosa” viene modificato un “registro” condiviso da tutti coloro che scambiano nello stesso mercato o nello stesso ambito. In buona sostanza, per violare lo scambio non è sufficiente agire sulle controparti, ma su tutti i partecipanti. Si forma dunque una catena, composta da tutti gli scambi, anello dopo anello.

Un meccanismo difficile per l’appunto, ma che può essere riassunto con due termini: sicurezza e decentralizzazione. É sicuro perché, come abbiamo visto, è difficile da violare. E’ decentralizzato in quanto non richiede la supervisione di un ente terzo. Queste due dinamiche aprono ad applicazioni quanto mai varie per la blockchain, che è per l’appunto considerata una tecnologia del futuro, capace di agevolare transazioni di qualsiasi tipo: denaro, prodotti, dati, contratti etc.

Per adesso, le blockchain vengono utilizzate soprattutto nella compravendita delle criptovalute, es. Bitcoin e affini, che sono per l’appunto asset decentralizzati, che non fanno capo a un tesoro nazionale o a una banca centrale.

Guadagnare con la blockchain, dunque, al giorno d’oggi significa soprattutto guadagnare con le criptovalute, attraverso il trading online, ovvero comprandole a prezzo basso e rivendendole a prezzo elevato. Facile a dirsi, difficile a farsi. E’ necessario informarsi sulle dinamiche di mercato, sulle attività di analisi, sull’operatività di piattaforme e software. I percorsi come quelli di Andrea Bernardi nascono anche per questo motivo.

Ma è possibile investire nelle criptovalute in modo indiretto, ovvero nel cosiddetto mining. Con questo termine si intende l’opera di decriptazione delle nuove unità di valute, meccanismo che i creatori hanno messo in piedi per immettere cripto nel mercato, in sostituzione dei normali meccanismi di trasmissione monetaria gestiti dalle banche centrali. Investire nel mining significa mettere a disposizione le proprie risorse informatiche – spazio di archiviazione, memoria, cpu – per permettere a gruppi di “minatori” di estrarre nuova moneta, che condivideranno successivamente i proventi della vendita.

Un altro modo per investire nella blockchain è investire nelle società che sviluppano la blockchain, ovvero impegnati in progetti che trovano applicazioni pratiche sempre più utili e capaci di coinvolgere le attività quotidiane.

Infine, si può guadagnare sviluppando software che aiutano nella programmazione di nuove blockchain, o che rendano più agevole l’uso di quelle esistenti. E’ questo il campo in assoluto più complicato, in quanto presuppone lo sviluppo di competenze tecniche molto avanzate.

I percorsi di Andrea Bernardi

Andrea Bernardi, lavorare con la blockchain. Un nome e un’attività. Un connubio che apre porte, che illustra scenari. A dimostrarlo, tra le altre cose, alcuni saggi che ha scritto sull’argomento, come “La rivoluzione della Blockchain”, presente in formato ebook e cartaceo nei principali store online.

Ma l’impegno di Andrea Bernardi si declina in modo ancora più ampio. Ovvero, offre percorsi formativi-consulenziali personalizzati, one-to-one, che puntano ad analizzare punti di forza e debolezze dello studente e offrire soluzioni cucite su misura.

Nello specifico, i percorsi sono due.

  • Starter. Consiste in una consulenza di due ore nel quale viene analizzato il profilo, compreso il punto di partenza. Lo scopo della consulenza è stabilire obiettivi da qui a un anno, individuare la strategia migliore per costruire un business. Il tutto si traduce nella redazione di una “mappa”, di una sorta di manuale di istruzioni. Per inciso, durante la consulenza vengono presentati alcuni dei progetti di successo targati Andrea Bernardi, che possono essere presi come riferimento e fonte di ispirazione.

  • Champion. Si tratta di un vero e proprio corso nel quale vengono presentati, descritti e illustrati vari business online, nonché gli strumenti per portarli a regime. Si spazia dall’online marketing al trading online. Lo scopo è aumentare il capitale, raggiungere la libertà finanziaria, svincolare il guadagno dal fattore tempo. Il percorso si conclude con una masterclass di alcuni giorni direttamente a Dubai, ovviamente inclusa nel prezzo.

Borsa italiana oggi 29-11-2022 — 04:01

Borsa Milano oggi incerta, bene assicurativi, Erg positiva al debutto sul Ftse Mib

Azionario in cerca di una direzione dopo un avvio di settimana negativo e mentre si attendono soprattutto le prossime mosse delle banche centrali

continua la lettura