Ven 18 Giugno 2021 — 11:03

Unicredit: risultati 2020 e dividendo 2021 (cedola di 0,12 euro)



L’esercizio si è chiuso in perdita per 2,785 miliardi, utile netto sottostante a 1,264 miliardi. La remunerazione complessiva raggiungerà quest’anno 1,1 miliardi

unicredit dividendo 2021

Unicredit ha diffuso questa sera a mercato chiuso le informazioni relative a risultati 2020 e dividendo 2021. L’esercizio si è chiuso in perdita per 2,785 miliardi, mentre il quarto trimestre 2020 va in archivio con un rosso di 1,179 miliardi. Se la distribuzione della cedola (a valere sul 2020) deve fare i conti con i limiti imposti dalla Bce, la remunerazione complessiva raggiunge 1,1 miliardi.

Unicredit: risultati 2020

Entrambi i numeri sono peggiori delle attese del consensus degli analisti raccolto dalla stessa banca. Tuttavia il risultato netto sottostante di 1,264 miliardi nel 2020 è superiore alla guidance di Unicredit grazie a minori costi annuali e pur prevedendo un accantonamento di 5 miliardi di rettifiche su crediti per far fronte adeguatamente all’impatto economico attuale e futuro del Covid-19.

Unicredit riporta un costo del rischio contabile a 105 punti base nel FY20, nella fascia bassa della guidance pur
anticipando i futuri costi di default nel portafoglio crediti. Per il 2021 il costo del rischio è atteso prossimo ai 70 punti base.

Ricavi 2020 a 17,1 miliardi (-9%) e in linea con le attese, di cui margine di interesse a 9,4 miliardi (-6,3%), soprattutto per effetto dei tassi di finanziamento più bassi; e commissioni a quota 6 miliardi (-5,2 miliardi).

I ricavi del solo quarto trimestre 2020 segnano 4,2 miliardi (-12,6%) di cui margine di interesse a 2,3 mld (-2,3%) e commissioni a 1,5 mld, in rialzo del 2,5 per cento su trimestre. utile netto sottostante a 200 milioni.

Sul fronte dei coefficienti patrimoniali il Cet1 ratio pro forma fully loaded si posiziona al 15,08 per cento, il Cet1 MDA buffer fully loaded pro forma a 605 punti base.

Per quanto riguarda la qualità del credito, le esposizioni deteriorate lorde del portafoglio Non Core sono in calo a 3,7 miliardi. Il rapporto tra crediti deteriorati lordi e totale crediti lordi del gruppo si attesta al 4,5%.

L’istituto di piazza Gae Aulenti si aspetta per il 2021 un utile netto sottostante superiore a 3 miliardi e “ricavi e costi in linea con la guidance precedente, fatto salvo l’impatto potenziale dell’evoluzione della pandemia di Covid-19 sull’attività della clientela e sulla stabilizzazione dei tassi di mercato”.

Unicredit: dividendo 2021 e buyback

Venendo all’ampio capitolo relativo alla remunerazione degli azionisti, Unicredit spiega che per il 2021 la distribuzione ordinaria del capitale sarà conforme alla raccomandazione sui dividendi pubblicata dalla Bce il 15 dicembre 2020, che per Unicredit limita la distribuzione a 447 milioni fino al 30 settembre 2021. All’assemblea sarà quindi sottoposta una proposta di payout ordinario di 268 milioni in dividendi in contanti e 179 milioni in riacquisti di azioni proprie.

Pera quanto riguarda il dividendo 2021 Unicredit,  si tratta della distribuzione ordinaria in contanti di 0,12 euro per azione, con data di stacco della cedola 19 aprile 2021, record date 20 aprile 2021 e data di pagamento 21 aprile 2021.

Per il 2021, spiega inoltre la banca è prevista la distribuzione straordinaria di capitale pari a 652 milioni, interamente sotto forma di riacquisti di azioni proprie. La proposta sarà sottoposta all’assemblea degli Azionisti nell’aprile 2021 con attuazione dopo il 1 ottobre 2021.

Combinando queste distribuzioni ordinaria e straordinaria, agli azionisti sarà corrisposto nel 2021 un importo
totale pari a 1,1 miliardi, costituito da riacquisti di azioni proprie per 0,8 miliardi e dividendi in contanti per
0,3 miliardi.

Unicredit: Mustier saluta, De Marchis dg ad interim

L’appuntamento con i risultati 2020 è l’ultimo per il ceo Jean Pierre Mustier che lascia anticipatamente in accordo con la banca. Come previsto, il cda di Unicredit ha nominato Ranieri de Marchis Direttore generale ad interim. Rimarrà in carica fino alla nomina del nuovo amministratore delegato, Andrea Orcel. A de Marchis sono state trasferite tutte le deleghe ad oggi attribuite a Jean Pierre Mustier. Ranieri de Marchis manterrà anche l’incarico di co-COO del Gruppo, che al momento ricopre.

Così Mustier nel comunicato sui conti: “Desidero esprimere la mia profonda gratitudine e porgere i miei sinceri ringraziamenti a tutti i membri del team UniCredit per il loro continuo impegno, resilienza e duro lavoro nel periodo da me trascorso nel Gruppo. Insieme, hanno consentito a UniCredit di avere successo e fare la cosa giusta per tutti i nostri stakeholder, in particolare durante la pandemia di Covid-19. Desidero inoltre dare il benvenuto al mio successore, Andrea Orcel, che entrerà nella banca dopo l’Assemblea degli Azionisti di aprile. Andrea porta al Gruppo un patrimonio di esperienza e una straordinaria serie di risultati nella finanza internazionale. Ha tutti i numeri per guidare UniCredit nella prossima tappa del suo percorso”.

Borsa italiana oggi 18-06-2021 — 08:27

Borsa italiana oggi: Prysmian, Mediaset, Banco Desio

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa

continua la lettura