Lun 09 Dicembre 2019 — 09:51

Unicredit in trattative per disimpegno dalla Turchia



La banca conferma: avviati contatti ma non trovato accordo definitivo. Nuova promozione in vista del piano, Credit Suisse alza raccomandazione e target price

unicredit turchia

Unicredit incassa un’altra promozione in vista del prossimo piano 2020-2023, già al centro di crescenti aspettative positive da parte dei broker. Gli analisti di Credit Suisse hanno alzato oggi raccomandazione e target price sul titolo (vedi più sotto). Intanto Unicredit progetta un disimpegno dalla Turchia, come confermato questa mattina in una nota dalla stessa banca guidata da Jean Pierre Mustier.

Unicredit, Turchia fuori dai piani

Unicredit quindi mette in discussione la presenza in Turchia dopo l’uscita del gruppo da due asset storici come Fineco e Mediobanca.

In particolare, sulla base degli ultimi rumors, sembra tornare in auge lo schema già ipotizzato l’estate scorsa da Bloomberg, e cioè lo scioglimento della ventennale joint venture di Unicredit con Koc Holding, Koc Financial Services, che raggruppa circa l’81,9% del capitale della banca Yapi Kredi. Unicredit assumerebbe così il controllo diretto della quota per venderla.

Questa mattina una nota della banca ha spiegato che “nell’ambito del
nuovo piano strategico, sono stati avviati contatti con il partner Koç Group in merito a una potenziale evoluzione dell’attuale joint venture in Turchia. Non è stato raggiunto un accordo definitivo in merito a tali discussioni. Se e quando opportuno, Unicredit aggiornerà tempestivamente il mercato”.

Secondo le indiscrezioni, l’eventuale disimpegno da Yapi Kredi (oggetto anche di una maxi svalutazione nel terzo trimestre 2018 di Unicredit) troverebbe spiegazione nelle difficoltà politico-economiche del Paese.

Unicredit, il Credit Suisse alza raccomandazione e target

Artefice dello sbarco in Turchia fu l’ex ad Federico Ghizzoni, ma nei panni di responsabile dell’area Centro Est Europa (Central Eastern Europe, o Cee), mentre il capo della banca era allora Alessandro Profumo.

L’ipotesi di un disimpegno era stata già accolta con interesse nei mesi scorsi dagli analisti. Secondo Citigroup alla fine del 2018 il business value della partecipazione di Unicredit in Yapi Kredi era di 1,3 miliardi di euro.

Proseguono intanto i report positivi in attesa delle nuove strategie che saranno svelate il prossimo 3 dicembre.

Gli analisti di Credit Suisse hanno alzato la raccomandazione su Unicredit da neutral a outperform e il prezzo obiettivo da 11,30 a 14,60 euro.

In Borsa alle ore 9,09 le azioni Unicredit segnano +2,28% a 12,724 euro.

borsa italiana oggi 09-12-2019 — 08:13

Borsa italiana oggi: Unicredit, Mps, Mediaset

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi marginalmente negativa

continua la lettura