Lun 25 Maggio 2020 — 17:16

Unicredit, da analisti Goldman ancora un deciso buy. Bene Banco Bpm, prudenza su Mps



Nuove previsioni della banca d’affari ipotizzando zero dividendi. Ridotti tutti i target price

unicredit analisti

La mossa con cui Unicredit ha sospeso i dividendi 2020 destinati agli azionisti, misura adottata oggi anche da Intesa Sanpaolo che ha rimandato cedole per ben 3,36 miliardi, non basta per gli analisti di Goldman Sachsa rimuovere la raccomandazione Conviction Buy sulla banca guidata da Jean Pierre Mustier. Il broker americano, in un report sulle banche europee, si è limitato a ridurre il target price su Unicredit, ma anche su Banco Bpm e Mps, dopo avere tagliato le previsioni sugli utili degli istituti di credito.

Unicredit, analisti di Goldman restano ottimisti

Per quanto riguarda il prezzo obiettivo, va detto che gli analisti di Goldman Sachs restano fra i più ottimisti, avendo tagliato il target da 18,10 a 14,40 euro, confermando appunto l’inserimento nella Conviction Buy List. Il potenziale di rialzo (upside) è addirittura dell’83%.

Ciò nonostante le stime di eps su Unicredit vengano tagliate del 29% sul 2020 e del 275 sul 2021, “e del 12% sul periodo 2020-24, in aggregato”.

Dalle stime sulle banche italiane viene rimosso il buyback di Unicredit e il pagamento di dividendi. Inoltre viene ipotizzato un payout sul 2020 dello 0%.

Previsioni sulle banche italiane

Per le banche italiane, “abbassiamo le nostre previsioni sul margine d’interesse (Nii) dell’1-2% e le nostre stime sulle commissioni del 2%”, che si traducono “in un taglio dei ricavi dell’1/-2% nel nostro orizzonte di previsione”, spiega Goldman Sachs.

Inoltre, “aumentiamo le nostre previsioni sugli accantonamenti per perdite su crediti, con un aumento aggregato del 42%/43% nel 2020-21, rispetto alle nostre stime precedenti”.

Le stime sull’aggregato delle banche italiane includono Intesa Sanpaolo, Bper e Ubi Banca, di cui il broker non effettua la copertura. Le previsioni sull’utile netto 2020-21 vengono tagliate del 40/30%.

Banco Bpm e Mps

Per il Banco Bpm gli analisti della banca Usa stimano un calo dell’utile per azione nell’ordine del 200% nel 2020 e del 72% nel 2021.

Ancor più drastiche le previsione sull’eps di Banca Monte dei Paschi di Siena, visto precipitare di circa il 300% nel 2020 e del 250% nel 2021, del 66% in aggregato sul periodo 2020-2024. Su Mps “la nostra valutazione M&A è la nostra valutazione stand alone più il valore delle sinergie di costo in uno scenario di fusione” con una presunta riduzione del 20% dei costi condivisa al 50% con un ipotetico partner.

Goldman lima il target su Banca Mps (+2,3%) da 1,20 a 1,05 euro confermando la raccomandazione neutral; e su Banco Bpm (+1,4%) da 2,40 a 1,85 euro confermando il giudizio buy.

Unicredit intesa ubi 25-05-2020 — 08:33

Unicredit, ammessa da antitrust all’istruttoria Intesa-Ubi

Una mossa che secondo alcuni osservatori sarebbe arrivata a sorpresa, e che in ogni caso contribuisce a mettere in bilico l’offerta di Intesa Sanpaolo. Intanto i tempi si allungano

continua la lettura