Finanzareport.it | Unicredit alza i target 2023 ma analisti cauti - Finanza Report

Mar 18 Giugno 2024 — 16:34

Unicredit alza i target 2023 ma analisti cauti



La banca guidata da Andrea Orcel continua ad approfittare dei rialzi dei tassi Bce che “gonfiano” il margine d’interesse

unicredit prestiti

Unicredit positiva a Piazza Affari (+0,85% a fine mattinata), compatibilmente con il rally già messo a segno da inizio anno, dopo risultati del secondo trimestre 2023 che hanno battuto le attese degli analisti, e che hanno spinto la banca guidata da Andrea Orcel ad alzare alcuni target finanziari sul 2023.

Semestrale Unicredit

Unicredit ha chiuso i tre mesi aprile-giugno con un utile netto di 2,3 miliardi (+14 9%) o 2,1 miliardi post cedole AT1 e Cashes, sopra il consensus di 1,85 miliardi. Nel semestre, “il migliore di sempre”, l’utile è di 4,4 miliardi.

I ricavi trimestrali 6 miliardi sono stati trainati ancora una volta dal margine d’interesse a 3,5 miliardi (+41,3% su anno), mentre le commissioni segnano -0,7% a 1,9 miliardi; costi limati a 2,3 miliardi (-1,2%).

Del resto, se da una parte i rialzi dei tassi Bce da mesi si traducono in una stangata per famiglie e imprese, dall’altra continuano a “gonfiare” gli utili delle banche. E Unicredit in particolare sembra approfittare di questa situazione.

fascia dimagrante

Unicredit, target 2023

Unicredit ha alzato alcuni target 2023 “sulla base del miglioramento del contesto dei tassi di interesse e delle relative ipotesi di pass through sui depositi, di un basso costo del rischio, di un controllo strutturale dei costi e dei progressi riguardanti le ambizioni di efficienza del capitale”, spiega l’istituto di credito nella nota sui conti.

In seguito all’aggiornamento delle guidance, l’utile netto ora è visto oltre i 7,25 miliardi (da oltre 6,5 miliardi), i ricavi netti oltre 21,5 miliardi (da oltre 20,3 miliardi), il margine di interesse ad almeno 13,2 miliardi (da oltre 12,6 miliardi).

Unicredit ha alzato anche il target di distribuzione di capitale agli azionisti, ora pari ad almeno 6,5 miliardi dal precedente obiettivo di almeno 5,75 miliardi; per il 2024 la banca si aspetta che l’utile netto e la distribuzione agli azionisti saranno sostanzialmente in linea con il 2023.

Unicredit, analisti

Fra le prime reazioni dei broker, Equita sottolinea “l’ottimo set di risultati” superiori alle attese, ma in generale gli analisti cominciano a manifestare cautela.

Gli esperti di Intermonte mettono in guardia sul fatto che questa potrebbe essere l’ultima revisione al rialzo della guidance “e la reazione positiva del titolo in Borsa potrebbe essere mitigata dal fatto che alcuni investitori si aspettavano una revisione più aggressiva della distribuzione di capitale nell’arco di piano, alla luce dell’elevato livello di capitale”.

Jefferies ritiene che Unicredit possa effettuare una distribuzione di 18 miliardi dal 2021 al 2024 a fronte degli “oltre 16 miliardi” pianificati. Ad ogni modo Intermonte ritieneche occorra vedere “quanto siano sostenibili questi risultati per il 2024 alla luce di un costo del rischio estremamente basso e un trend di calo degli impieghi”.

raccomandazioni broker 18-06-2024 — 02:02

Raccomandazioni dei broker del 18 giugno 2024

Da segnalare anche oggi alcuni spunti dagli analisti

continua la lettura
Telegram Finanza Report